Real e City su Zlatan: i due argentini obiettivi del club rossonero per giugno. Ma occhio all’offerta dell’Anzhi

Gonzalo Higuain

L’eventuale cessio­ne di Ibrahimovic alla fine di questa stagione consentirebbe al Milan di poter trovare subito e senza affanni economici un valido sostituto. A maggior ragione se Mourinho riuscisse a con­vincere Florentino Perez (poco incline ai cam­pioni trentenni…) ad acquistare il talismano an­ti- Barça, almeno per quanto riguarda la sfida nella Liga.

Ma anche il City avrebbe da offrire un’ottima contropartita tecnica (Tevez e/o Ba­lotelli) per dirottare lo svedese a Manchester piuttosto che Madrid. E i russi dell’Anzhi han­no da bonificare una montagna di soldi, un det­taglio che non va sottovalutato considerata la crisi economica che ha ridimensionato, fin dal­la scorsa estate, il mercato rossonero.

Da Madrid potrebbero confe­zionare un’offerta sontuosa per il club di via Turati. Premesso che il doppio alleggerimento economico (due rate da 8 milioni ciascuna da pagare al Barcellona; 1 milione al mese lo sti­pendio, garantito fino al 30 giugno 2014 dello svedese) già rappresenterebbe un bel rispar­mio, il ventaglio della scelta tecnica a disposizione di Galliani potrebbe coinvolgere i centro­campisti Khedira e Lassana Diarra, il difenso­re centrale Carvalho, il fantasista Kakà e un at­taccante da scegliere fra Higuain e Benzema.

La pista per l’argentino è un po’ più tortuosa, ma è lui l’attaccante che piace maggiormente ai vertici rossoneri. Non bisogna comunque di­menticare che le quotazioni del francese sono in calo nei confronti dell’esigentissimo Mou­rinho: quindi, l’ipotesi Benzema potrebbe de­collare se non fosse possibile arrivare a Hi­guain.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=2g6XjcZdiik[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti