Terzo in Giappone dietro Button e Alonso, il tedesco si consacra il più giovane vincitore di due titoli iridati

Sebastian Vettel

Sebastian Vettel s’è confermato campione del mondo di Formula Uno: il tedesco della Red Bull, cui bastava un punto per diventare all’età di 24 anni, tre mesi e sei giorni il più giovane pilota a conquistare due titoli iridati, ha chiuso al terzo posto il Gran Premio del Giappone alle spalle di Jenson Button su McLaren e Fernando Alonso su Ferrari.

Al quarto posto Mark Webber su Red Bull, quinto Lewis Hamilton su McLaren, sesto Michael Schumacher su Mercedes, settimo Felipe Massa su Ferrari e sorprendente ottavo Sergio Perez su Sauber.

Vettel, partito in pole, è riuscito a tenersi dietro Button al via con una manovra rischiosa ma è parso meno brillante che in altre situazioni contro McLaren e Ferrari decisamente competitive. Così il tedesco è stato superato da Button al secondo pit-stop e da Alonso al terzo. Alla fine, vedendo di non poter riprendere il ferrarista, Sebastian ha deciso di non correre rischi tentando rimonte complicate, e ha strappato il terzo posto che bastava ed avanzava per regarargli il titolo.

In una gara sostanzialmente lineare, da segnalare l’ennesimo contatto tra Felipe Massa e Lewis Hamilton, con il britannico che ha “chiuso” il brasiliano durante un tentativo di soprasso di quest’ultimo al 22° giro, con il risultato di danneggiare la bandella dell’ala anteriore del ferrarista e di condizionarne la gara.

© Riproduzione Riservata

Commenti