A 89 anni se ne va uno dei miti di Taormina, decano dei “Ciceroni” siciliani e amico dei grandi personaggi storici

Cosimo Barca

Si è spento nelle scorse ore all’età di 89 anni, Cosimo Barca,decano delle guide turistiche siciliane e uno dei grandi personaggi storici di Taormina.

Con la sua scomparsa se ne va uno dei più brillanti protagonisti degli anni d’oro della Perla dello Jonio. Nella sua vita, Barca ha conosciuto i personaggi più noti che hanno frequentato Taormina, tra i quali il fotografo tedesco Wilhelm von Gloeden,il noto scrittore e medico britannico Conan Doyle, e Karen Blixen la baronessa danese de “La mia Africa”.

“Non potrò mai dimenticare la Taormina del passato. Ora è cambiata, non è più quella che ha incantato il mondo”, disse Cosimo nella sua ultima intervista rilasciata nel marzo 2010 proprio a Blogtaormina. Era l’amarezza di un taorminese che, dopo aver vissuto da protagonista le stagioni meravigliose di questa città, in anni recenti si rammaricava nel vedere la bella Taormina nelle mani di troppi mestieranti poco capaci e persino alla mercè di qualche forestiero spregiudicato che da (in)utile idiota è giunto sin qui solo per consacrarsi alla storia tra i fautori del decadentismo.  

Barca ha iniziato a fare la guida turistica nel 1947 e ha continuato per oltre mezzo secolo, sino agli ultimi anni della sua vita. Sessanta lunghi anni da “Cicerone”, nei quali Cosimo – che parlava cinque lingue – ha sempre raccontato la “sua” Taormina in modo signorile e con tutto l’amore per la sua terra. Guida turistica ma anche storico e ricercatore, Barca scoprì alcune teste di leoncini nel ginnasio greco-romano.

Cosimo è stato anche campione di nuoto, sport che ha praticato sino a pochi mesi fa. Negli anni della seconda guerra mondiale è stato volontario dei Vigili del Fuoco, e fece parte della Regia Marina. Nel periodo della guerra salvò molte vite.

I funerali avranno luogo lunedì alle ore 9.00 in Cattedrale.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=EukATBo_AmE[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti