Via il caldo, il cambio di clima porta subito le prime sindromi: febbre, tosse e raffreddore sono in agguato

arriva l'influenza

Sei pronto all’arrivo dell’influenza? Hai già il raffreddore? Il repentino cambio di stagione, con il relativo calo di temperature, è lo scenario ideale per la diffusione delle sindromi para influenzali.

Nei prossimi giorni i meteorologi prevedono un rientro del clima alle medie stagionali e, quindi, una forte contrazione termica (stimata attorno agli otto gradi). Ecco che allora si intensificheranno i raffreddori e le gastroenteriti, spesso assimilati all’influenza stagionale.

Il consiglio è quello di prepararsi ad affrontare il cambio di clima difendendo il proprio organismo perché non si lasci attaccare di virus in agguato. Adulti e specialmente anziani e bambini possono intensificare l’attenzione alle norme igieniche e l’assunzione di alimenti vitaminici e probiotici. I primi per proteggersi dall’insorgenza di affezioni a cura dell’apparato respiratorio, i secondi per la protezione dell’apparato gastrointestinale.

Se invece la prevenzione non dovesse bastare i giorni di riposo sono necessari per riprendersi perfettamente e per non diffondere ulteriormente il virus.

Per quanto riguarda invece la vera influenza stagionale la campagna vaccinale inizia a metà ottobre e finisce alla fine di dicembre 2011. Il vaccino 2011-2012 è del tutto simile a quello della stagione precedente e rispecchia le indicazioni dell’Oms che ha indicato la seguente composizione del vaccino per l’emisfero settentrionale:

  • antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1)
  • antigene analogo al ceppo A/Perth/16/2009 (H3N2)
  • antigene analogo al ceppo B/Brisbane/60/2008.

La vaccinazione conferisce una protezione che comincia due settimane dopo la somministrazione e dura in media circa 6-8 mesi.

Per questo, e poiché i ceppi in circolazione possono cambiare, è importante ripetere la somministrazione ogni anno, anche se il virus circolante e il vaccino disponibile non cambiano nella composizione.

© Riproduzione Riservata

Commenti