Al “Garibaldi” di S. Maria Capua Vetere in scena, con “La Iovara”, brillante versione della pièce di De Filippo

una scena di "Filumena Marturano"

La recitazione è una passione che nasce dal profondo dell’animo. Il secolo scorso ha sfornato grandi talenti che rimarranno nella storia del cinema italiano. Sofia Loren,Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, e molti altri, ne sono un esempio; artisti che hanno fatto della propria passione unaarte.

Sebbene la realtà di oggi è ben diversa, per fortuna esistono grandi talenti naturali, che recitano con passione.

È il caso della piccola compagnia teatrale “La Iovara” di Casagiove, nella provincia di Caserta, neo premiata alla kermesse estiva locale “Artestate2011”, che, distintasi per bravura e professionalità, in poco tempo, è diventata un fenomeno artistico senza precedenti. Il merito va a gente comune , che non può far a meno di cibarsi di tale arte.

Nei giorni scorsi, infatti, la compagnia “La Iovara” si è esibita al teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere (CE), con la commedia in tre atti, del grande Eduardo De Filippo,”Filumena Marturano”.

Bravissima Marisa Petriccione, nel ruolo di Filumena; eccellente la sua interpretazione, che ha suscitato forti emozioni.  Accanto a lei, nel ruolo di Domenico Saviano, l’attore Mario Vivolo, la cui eleganza artistica è paragonabile a quella di Marcello Mastroianni.

Altrettanto bravi, gli altri attori della compagnia, tra cui Simona Campanile, Cecilia Di Bernardo, Antonio Vivolo, Giulio Caputo, Vito Cinotti, che possiamo considerare promesse del teatro italiano.

© Riproduzione Riservata

Commenti