Addio botox, la Gran Bretagna lancia una miracolosa capsula “miracolosa” che cancella le zampe di gallina

addio rughe?

Il botox ha i giorni contati? Chiederselo è legittimo, dopo aver appreso che dalla Gran Bretagna sarebbe in arrivo una miracolosa pillola antirughe. Si tratta di una semplicissima capsula che, secondo quanto emerge da una ricerca apparsa sul New Scientist, sostituirà botulino e chirurgia estetica nella lotta contro le zampe di gallina. Il quotidiano inglese Daily Telegraph ci informa che la pillola sarà in vendita dal prossimo mese nel Regno Unito e permetterà di distendere le rughe “dall’interno” verso l’esterno.

Un vero e proprio elisir di bellezza, un concentrato di giovinezza ideato dallo scienziato John Casey e dalla sua squadra presso i laboratori dell’Unilever a Sharnbrook. La pillola, spiegano, sarà in grado di attivare i geni e stimolare la produzione del collagene riducendo con successo le rughe. Come? Attraverso un mix di ingredienti del tutto naturali come la vitamina E, la vitamina C, gli omega-3 acidi grassi polinsaturi provenienti dall’olio di pesce, gli isoflavoni di soia, il licopene.

Con il passare dell’età infatti, l’organismo femminile produce meno estrogeni, che permettono all’enzima della proteasi di rimuovere il collagene definito “vecchiotto” e di rimpiazzarlo. Le nuove capsule agiscono (ri)attivando i geni che incrementano i livelli di collagene e migliorando la tonicità della pelle, in modo meno invasivo e doloroso.

I primi test, fatti su un campione di 480 donne in età di menopausa che per quattordici settimane hanno assunto tre pillole al giorno, hanno dimostrato una diminuzione record. Quasi tutte le volontarie hanno evidenziato una riduzione del 10% delle rughette che si formano agli angoli degli occhi, le cosiddette zampe di gallina. Ma non è tutto. Alcune donne hanno evidenziato una diminuzione del 30%.

E nel complesso i ricercatori si sentono decisamente ottimisti riguardo al nuovo farmaco. “Ciò che conta sono i dati clinici, e questi mostrano che le rughe ci sono ridotte nel gruppo trattato. Non sono a conoscenza di altri trattamenti orali in grado di fare questo”, ha detto Richard Weller, dermatologo della Royal Infirmare di Edinburgo. Dello stesso parere anche Christopher Griffiths, professore di dermatologia presso l’ università di Manchester, che ha dichiarato che la ricerca condotta è “estremamente accurata ed unica nel suo genere”, e che le pillole potrebbero dimostrarsi una vera e propria “rivoluzione per il mondo della cosmesi”.

Decisamente in controtendenza è invece Nichola Rumsay del “Centre for Appearance Research dell’ University of the West of England. Lo scienziato convocorda che ha spiegato che di sicuro la pillola sarà meno invasiva della chirurgia plastica, ma non è necessario pensare alle rughe come una cosa che deve essere necessariamente sradicata: “Dovremmo accettare le rughe con grazia. Qualcuno dovrebbe sviluppare una pillola che sia in grado di far smettere le persone di preoccuparsi per il proprio aspetto,” ha detto. “Questo basterebbe a rendere gli individui molto più felici”.

© Riproduzione Riservata

Commenti