Abrogazione del “Porcellum”: in Cassazione le firme per riforma del sistema elettorale. Soddisfatti i promotori

referendum sulla legge elettorale

Un milione 210 mila. Sono le firme raccolte e consegnate in Cassazione per abrogare l’attuale legge elettorale, il cosiddetto Porcellum. Ora La parola passa all’Ufficio Centrale per referendum della Suprema Corte chiamato a decidere entro il 15 dicembre.

C’erano tutti per l’atto conclusivo dell’iniziativa referendaria. Arturo Parisi, Mario Segni, Gennaro Migliore. L’ultimo ad aggiungersi al gruppo è il leader di IdV, Antonio Di Pietro.

Il comitato promotore per il referendum di abrogazione del «porcellum», così come viene chiamata l’attuale legge elettorale, si è dato appuntamento in Cassazione per depositare le firme raccolte oltre quello che il democratico Arturo Parisi aveva definito in questi giorni «l’obiettivo minimo è cioè 700mila sottoscrizioni».

© Riproduzione Riservata

Commenti