La supersfida di San Siro perde due protagonisti: sabato sera il “Matador” e il “Pazzo” non ci saranno

Gianpaolo Pazzini
Inter-Napoli di sabato sera rischia di essere un match privo di due bomber d’eccezione, Giampaolo Pazzini ed Edinson Cavani, entrambi alle prese con una distorsione alla caviglia (sinistra per il Pazzo, destra per il Matador). 
Il giorno dopo la vittoria sul Cska, seduta di allenamento per i nerazzurri di Claudio Ranieri ad Appiano Gentile. Il tecnico, come si legge sul sito ufficiale, ha suddiviso la squadra in due gruppi. Nel primo gruppo i nerazzurri maggiormente impiegati a Mosca – compreso Cristian Chivu -, che hanno svolto una seduta di recupero e rigenerativa. Nel secondo gruppo il resto dei calciatori disponibili: per loro una seduta completa sul campo (riscaldamento, tecnica, esercitazioni per lo sviluppo del possesso palla, serie di partitelle a tema).
Con i compagni di questo secondo gruppo hanno svolto l’intero allenamento Maicon, Andrea Poli e Dejan Stankovic. Nel terzo gruppo, invece, i nerazzurri che stanno svolgendo programmi completi di recupero agonistico: Ivan Ramiro Cordoba, Thiago Motta, Andrea Ranocchia ed Emiliano Viviano. Rientrato dai concordati tre giorni di riposo, anche Wesley Sneijder ha svolto una seduta individuale di recupero. 
 
Giampaolo Pazzini, dopo l’allenamento con il primo gruppo (recupero e rigenerativo), è stato sottoposto dal professor Franco Combi agli esami strumentali che si sono resi necessari dopo l’infortunio accusato al minuto 39 della gara con il Cska: per l’attaccante evidenziata una distorsione alla caviglia sinistra.
 
Edinson Cavani è uscito malconcio dal San Paolo ieri sera dopo la vittoria contro il Villarreal in Champions. I primi esami medici avrebbero evidenziato una distorsione di primo grado alla caviglia destra. Molto difficilmente sarà in campo sabato sera a San Siro contro l’Inter. Per il Matador prospettano una o due settimane di stop. 

© Riproduzione Riservata

Commenti