Terry De Nicolò: “Berlusconi è un imperatore. Donna tangente sempre esistita: la sinistra non paga, ha rotto” 

Terry De Nicolò

C’era una volta la moralità. Continua a suscitare polemiche e per certi versi sdegno l’intervista a andata in onda qualche giorno fa in tv a Terry De Nicolò. Si commentano probabilmente da sole le parole di una delle donne implicate nell’inchiesta della Procura di Bari per il giro di escort procurate da Giampaolo Tarantini al premier Silvio Berlusconi.

Terry De Nicolò nell’intervista difende l’operato di chi cerca di fare di tutto pur di arrivare ai propri obiettivi, di prestigio ed economici:

“Tarantini non ha scoperto l’acqua calda, questo sistema esiste da molto tempo. Chi lo accusa, insieme a chi accusa Berlusconi, lo fa mosso dall’invidia perché non vivrà mai nemmeno un giorno nel modo in cui ha vissuto lui. Se m’invitassero ancora alle feste di Palazzo Grazioli, ci tornerei. Se vai in strada e chiedi a una donna se vuole andare da Silvio, ci va a piedi, correndo anche. Se sei una bella donna e ti vuoi vendere, lo devi poter fare. La bellezza è un valore che non tutti hanno e va pagato. Se tu sei racchia e fai schifo, te ne devi stare a casa”.

La De Nicolò parla anche della bellezza di un valore altrettanto importante rispetto all’intelligenza. Un valore da vendere bene e da pagare. Un valore da giocarsi al meglio se, come spiega Terry De Nicolò, non si vuole rimanere nelle retrovie con 2mila euro al mese ma fare una vita di alto livello:

“Se un imprenditore è onesto non fa un grande business, rimani nel piccolo. Se vuoi aumentare i numeri, devi rischiare. E’ la legge del mercato. Più in alto vuoi andare, più cadaveri dovrai sorpassare ed è giusto che sia così. L’ideologia moralista della sinistra mi fa arrabbiare. Tutti dovrebbero guadagnare duemila euro al mese, tutti dovrebbero avere gli stessi diritti. Ma quando mai? Qui vince la legge del più forte. Se sei pecora, rimani a casa con duemila euro al mese. Se invece ne vuoi ventimila, devi metterti sul campo e vendere tua madre”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kdTYYV9dTWc[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti