Il senatur ai cronisti: “Ve lo dico, prima o poi prenderete un sacco di botte”. E difende Tremonti sul caso Milanese

Umberto Bossi

Nuovo show del leader della Lega nord Umberto Bossi che ieri sera come un fiume in piena ha parlato ai giornalisti anche arrivando a minacciarli, a margine di un comizio a Somma Lombardo in provincia di Varese. “hanno detto che a settembre finiva la missione in Libia, ed è meglio che finisca” ha detto il Senatur secondo quanto si legge su “Repubblica”. Inoltre per il ministro “è un somaro” chi espone il tricolore. Ai cronisti ha detto, “Io ve lo dico, prima o poi prenderete un sacco di botte”.

Il riferimento è al caso di Panorama che ha pubblicato un articolo dipingendo la moglie del Senatur, Manuela Marrone, come “l’anima nera” del Carroccio: Bossi assicura, “Mia moglie, poverina, ha sempre lavorato per la Lega, ha messo su una scuola della Lega e non prende nulla”. Bossi sul caso Milanese ha inoltre detto “abbiamo la coscienza a posto” difendendo il ministro Tremonti: “non penso proprio” che sia a rischio. E il governo, ha aggiunto Bossi, non rischia nemmeno sul caso del ministro Saverio Romano per cui si voterà la mozione di sfiducia: “in democrazia contano i numeri” e quelli del Carroccio evidentemente saranno all’appello.

© Riproduzione Riservata

Commenti