Il bomber giallorosso ancora in gol: al “Tardini” finisce 1-0. E’ la prima vittoria in campionato per Luis Enrique

Pablo Daniel Osvaldo

Alla sesta partita ufficiale, quattro in campionato e due in Europa League, la Roma di Luis Enrique e’ riuscita finalmente a conquistare i tre punti.

In casa del Parma, nel posticipo della 5/a giornata di campionato, finisce 1-0 per i giallorossi, con un gol di testa di Osvaldo al 50′, al suo secondo gol consecutivo in campionato dopo la marcatura contro il Siena.

Dopo un primo tempo lento e prevedibile, nella ripresa la Roma e’ tornata in campo trasformata, grintosa e veloce. Non ha demeritato il Parma che ha lottato fino alla fine per il pareggio.

“Se sono soddisfatto? Chiaro che sì. La nostra prima vittoria è arrivata contro una squadra difficile, che ci ha fatto correre dei pericoli verso la fine, ma sono contento per la squadra e per i nostri tifosi che erano qui a Parma, ed anche per il gioco e per il risultato“. Ai microfoni di Sky, il tecnico della Roma Luis Enrique esprime la propria soddisfazione per il risultato pieno ottenuto sul campo del Parma.

Ma oltre alla vittoria, Luis Enrique ritiene che la Roma stia cominciando a giocare il calcio che lui vuole vedere dai suoi? “Mi fate sempre questa domanda sul mio calcio – risponde lo spagnolo – ma il calcio di Luis Enrique è quello di tutti, giocare bene e fare tanti gol. Nel primo tempo è stato tutto più difficile, ma io sono contento per come ci siamo espressi per tutta la partita“.

“Il finale poteva esser gestito meglio per togliere pressione alla difesa – aggiunge Luis Enrique – ma la squadra desiderava talmente tanto vincere che alla fine aveva paura di non riuscire ad ottenere questo risultato, era già successo la scorsa settimana“. Secondo l’allenatore della Roma, “la circolazione della palla è stata più veloce che in altre partite, però ancora mancano tante cose“.

© Riproduzione Riservata

Commenti