Il faccendiere, ora latitante, presente a Panama nel giugno 2010 alla firma di un contratto per la cessione di navi

Walter Lavitola e Silvio Berlusconi

Una visita ufficiale, a Panama, con il faccendiere Valter Lavitola, avvenuta fra il 29 e il 30 giugno scorso. Cosa ci faceva Lavitola sull’aereo del presidente del Consiglio a Panama? Il filmato del governo panamense mostra Berlusconi che scende dalla scaletta dell’aereo. Dietro di lui c’è proprio Lavitola. La visita era dovuta al fatto che l’Italia, nell’occasione, stava per passare a Panama sei navi della Guardia Costiera. Un dono da 35-40 milioni in cambio, probabilmente, di un contratto Finmeccanica.

Lavitola grazie a quella firma potrebbe aver incassato una provvigione di quasi 8 milioni di euro. Finmeccanica è contenta dato che ha intascato un contratto da 165 milioni per il pattugliamento elettronico delle coste contro i narcotrafficanti (interessate Selex, Agusta e Telespazio).

Ed è contento pure Martinelli perché si porta a casa sei imbarcazioni di prim’ordine: due pattugliatori di 52 metri (nuovi valgono 35 milioni l’uno, usati più di 10). Più quattro motovedette da 25 metri, del tipo utilizzato per affrontare l’emergenza immigrati a Lampedusa. Intanto Lavitola si è rifugiato proprio a Panama, guarda caso.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Y5aCu5xl_Xo&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti