Il presidente dell’Inter: “non credo possa rimanere, non ha più il polso della squadra”. In arrivo Claudio Ranieri

Massimo Moratti

Sono ore decisive per il futuro dell’Inter. Gasperini ormai ha i minuti contati e nemmeno Moratti lo nasconde. Il presidente nerazzurro questa mattina ha lasciato capire che sta già lavorando al successore.

«Non credo che resti – ha detto sotto gli uffici della Saras – mi sembra una situazione difficile, vedremo cosa fare in giornata. Chi lo sostituirà? Non ho ancora pensato all’alternativa». Massimo Moratti è andato via deluso e arrabbiato ieri sera dopo la disfatta dell’Inter a Novara. ‘Gasperini non ha avuto la partita in mano?’ Gli hanno chiesto i cronisti dopo la partita: “Mi sembra proprio di no – ha risposto il presidente nerazzurro – ma lasciamo passare la serata”.

All’uscita dallo stadio, molto nervoso, il presidente ha risposto duramente a un tifoso del Novara: “Chi è che scappa? Io sono qui, non c’è da scappare. Siete stati superiori? Bravi…”.

Nel frattempo la squadra è scesa in campo per la seduta di scarico dopo la trasferta di Novara, l’allenamento è diretto da Beppe Baresi e Daniele Bernazzani, con Gasperini e il suo staff che al momento non sono in campo. Ad Appiano Gentile intorno alle 10 sono arrivati il direttore tecnico Marco Branca e il ds Ausilio che in questo momento stanno parlando con l’allenatore piemontese.

Il favorito per la successione a Gasperini, a questo punto, è Claudio Ranieri, uomo di grande esperienza che ha già guidato in passato squadre importanti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-Xazc459K6w[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti