L’ex Pupa scoppia in lacrime a “Pomeriggio Cinque” e racconta la fine della sua love story con il figlio del Senatur

Rosy Dilettuso

Piange davanti alle telecamere di “Pomeriggio Cinque” e lo fa più volte, ricordando il suo amore per Bossi Jr, ma allo stesso tempo Rosy Dilettuso ringrazia Dio che la storia sia finita. Perché l’ex Pupa racconta di aver dovuto mandar giù “molti rospi”, tra cui quello “imperdonabile” del tradimento: “L’ha ammesso e poi non ha più voluto chiarire con me. L’ho amato tanto, ma adesso non ne voglio più sentir parlare”.

La storia con Riccardo Bossi, primogenito del senatur Umberto, è durata un anno, “Non so in cosa ho sbagliato, sono sempre stata corretta, per lui ho anche trascurato il mio lavoro, pur di stargli vicino, cosa che mi sono giurata di non fare mai più”, racconta la Dilettuso in lacrime.

Ma sulla fine della storia, almeno secondo il racconto dell’ex Pupa, molto ha pesato il tradimento di Bossi Jr: “Sono stata tradita e l’ho perdonato, non è bello sentirsi dire ‘sì, è vero, ti ho tradita’, ma l’ho messo con le spalle al muro e alla fine ha confessato. Da allora le cose sono cambiate”.

Poi, all’improvviso, Rosy si è sentita “scaricata”: “Riccardo non ha voluto chiarire ed è sparito, così sono scappata a Formentera con le mie amiche per dimenticare. Forse ho sbagliato. Ma non è facile accettare quello che ho subìto io. Adesso voglio mettersi una pietra sopra e ricominciare a vivere la mia vita. Gli voglio un mondo di bene, ma desidero che mi stia lontano”.

© Riproduzione Riservata

Commenti