Il Cavaliere voleva a tutti costi l’attrice ma un’intervista alle “Iene” scatenò la sua ira: “è una troia, va cancellata”

Manuela Arcuri

Non finiscono mai i dettagli sullo scandalo intercettazioni e sulla proposta indecente di Silvio Berlusconi che voleva una notte di sesso con Manuela Arcuri. L’attrice ha rifiutato, ma come confermano alcuni atti il Premier la voleva “a tutti costi” e avrebbe tentato di avvicinarla a più riprese anche tramite il fratello e un’amica dell’esplosiva artista romana.

Poi il dietrofront: almeno cosi pare, e non solo per il clamoroso “no” opposto dalla Arcuri. Ecco l’intervista che, infatti, Manuela Arcuri rilasciò al trio Medusa durante la puntata delle Iene del 15 febbraio 2009 e che fece indignare il Cavaliere.

Fu proprio quell’apparizione televisiva a far saltare definitivamente il posibile agognato incontro organizzato da Giampaolo Tarantini tra la Arcuri e Berlusconi, il quale – come si legge nelle intercettazioni telefoniche risalenti al 18 febbraio 2009 – oltre allo “schiaffo morale” del rifiuto maturò un forte risentimento verso la Arcuri.

Il Premier trovò l’attrice troppo volgare ed affermò: «meno male che non è stata qui, perché sennò …. mi sarei sentito imbarazzato di essere andato con una troia così …. vabbè cancellata».

© Riproduzione Riservata

Commenti