I locali pubblici conferiscono (e lanciano..) a tutte le ore le bottiglie: e i cittadini protestano per il rumore 

vetro nei cassonetti

Un piccolo grande problema sta creando diffusi malumori e proteste tra i residenti. I cittadini lamentano, infatti, la cattiva abitudine di diversi esercizi commerciali che puntualmente ogni sera e quindi anche poi nelle prime ore della notte conferiscono le bottiglie di vetro per la differenziata, producendo eccessivi rumori.

E’ una querelle che riguarda non solo i mesi estivi e che rischia pertanto di proporsi anche negli altri periodi dell’anno quando i locali sono regolarmente aperti. Ristoranti, bar, pub ed anche alcuni alberghi danno vita ad una sorta di “sinfonia della bottiglia” sgradita a chi è costretto a sussultare ogni qualvolta vengono gettate le bottiglie di vetro negli appositi cassonetti.

In tanti contestano, insomma, un disturbo della quiete e un conferimento “selvaggio”, ritenendo che le bottiglie vadano gettate con un minimo di accortezza per evitare di infastidire a ripetizione chi si trova nella propria abitazione. In una località come Taormina, piccola e che vive di turismo, sono numerosi gli esercizi e la maggior parte di essi sono concentrati a poca distanza l’uno dall’altro: e in tal senso diverse abitazioni rischiano di dover subire ripetuti rumori anche da più locali. Andrebbe fatta una valutazione della problematica e servirebbe una soluzione per consentire che gli operatori economic possano fare il loro lavoro ma anche che i cittadini non vengano disturbati.

© Riproduzione Riservata

Commenti