Un viaggio nell’universo femminile tra emozioni e paure, pesanti conflitti interiori e continue riflessioni

Un mondo, due donne

Ormai da tempo mi sono persuasa che nella vita non sia sufficiente solo incontrarsi e condividere il sogno; la favola. Che sia essa amicizia, amore, affetti famigliari, non è sufficiente lasciarsi trascinare dagli eventi; piuttosto “costruire”.

Ho sempre creduto che la vita dovesse essere, per ognuno di noi, come il campo per il contadino. Egli non attende speranzoso, dinanzi la porta di casa, con il naso all’insù. Non attende, inerme, che piova; che qualcuno dissodi il terreno o che raccolga in sua vece.

Così, ogni rapporto umano va coltivato; curato; alimentato e sostenuto con un solido progetto di vita e con fatica; con dedizione; spesso, con sacrificio. E’ difficile pensare a un possibile “raccolto” di fine stagione, qualsiasi essa sia, lungo il nostro percorso di vita. Che sia duraturo? Che sia fugace? Che sia per sempre?

Non importa. E’ importante che la crescita sia sostenuta da entrambe le parti. E’ quello che, in sostanza, manca a Giada e Giulia.

Si incontrano e si perdono come fossero state condannate a un moto perpetuo. Sino a incontrarsi di nuovo sapendo già che, ben presto, si perderanno per l’ennesima volta. Rassegnate alla continua perdita tanto quanto al continuo ritrovarsi.

Il racconto si articola attorno alle dinamiche, alcune mancate, dell’amicizia, sorellanza, affetto e amore tra due donne. Lo scritto dell’autrice è disseminato da preziose perle di saggezza e lucido senso delle cose.

Lo troverete nelle righe, tra le righe e negli stralci in corsivo che rappresentano punti essenziali di riflessione; di pensiero; di meditazione. Le due donne vivono una vita “al limite”. Al limite dei rapporti umani; degli affetti famigliari; dell’amore e delle emozioni.

Tuttavia, la solitudine, a volte, attanaglia mentre, per certi versi, è perfino auspicata e cercata al fine di rigenerare se stessi.

La descrizione dei due personaggi che l’autrice pone in essere pare accurata mentre, raccontando le vicende di due donne molto diverse tra loro, viaggia con estrema disinvoltura tra la loro forza e la loro fragilità.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9bYXOaemmZs[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti