Marotta all’assalto del terzino, scalzato al City da Clichy. Possibile il prestito con diritto di riscatto

Kolarov

La Juve non si ferma e la conferma arriva da Beppe Marotta: «Il mercato ci soddisfa, ma bisogna sempre mi­gliorarsi: siamo pronti a intervenire a gen­naio » . Una promessa che conferma la gran­dezza del progetto e accende la fantasia dei tifosi bianconeri. L’ad spiega che gli eventua­li ritocchi saranno suggeriti dal campionato e discussi con Conte, ma un paio di ruoli so­no stati già focalizzati e continua intanto il setaccio di giovani talenti.

La prima giornata, pur felicissima, ha messo a nudo la vulnerabi­lità della fascia difensiva si­nistra: l’espulsione di De Ce­glie ha lasciato una sola alter­nativa, il rispolvero di Grosso ch’era ai bordi anche que­st’anno ma l’inatteso addio di Ziegler ha risucchiato in or­ganico. Dietro il campione del mondo, attempato e a tratti sopportato, per fortuna affidabilissimo come la stagione scorsa ha dimostrato, restano adattamenti o alchimie: la restituzione di Chiellini alla posizione originaria (ma ormai l’azzurro si sente centrale e non gradisce) o l’arretramento del duttilissimo Pepe. Inevita­bile che una squadra ambiziosa non possa permettersi una lacuna così evidente, difatti sin dal prestito di Ziegler al Fenerbahçe in corso Ferraris si discute d’un terzino.

La prima scelta è Aleksandar Kolarov, già compagno di Lichtsteiner alla Lazio e vecchio obiettivo bianconero. Un an­no fa, però, sul serbo irruppe il City e tutti gli altri corteggiatori furono sbaragliati: impos­sibile rasentare i 18 milioni di euro offerti a Lotito e l’ingaggio principesco garantito al calciatore. Adesso le speranze si riaprono e Marotta è pronto a muovere l’assalto: su Ko­larov,infatti, si allunga l’ombra della panchi­na fissa, scalzato com’è da Gael Clichy, appe­na rilevato dall’Arsenal. Potrebbe anche pro­filarsi un prestito con diritto di riscatto, utile ai Citizens per scongiurare una minusvalen­za e non deprezzare il calciatore.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UX56uwvYxQI[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti