Ground Zero dieci anni dopo: al posto delle Torri Gemelle specchi di luce e il One World Trade Center

Ground Zero con le torri di luce

Sono trascorsio dieci anni esatti dagli attentati ma come si presenta adesso il “cuore” dell’America colpita a morte? Nella grande area commerciale di News York, dove fino all’11 settembre 2001 sorgevano le Torri Gemelle, sono trascorsi giorni, mesi, anni, di lavori.

Al post del World Trade Center si è decisa la costruzione il One World Trade Center, la grande torre che sarà il centro del nuovo complesso commerciale di Lower Manhattan.

Il grattacielo una volta completato avrà un’altezza simbolica: 1776 piedi, circa 541 metri. Il 1776 è infatti l’anno dell’indipendenza americana.

Altre tre torri andranno a completare l’area, che sorge attorno al World Trade Center Memorial, sito tutt’ora in costruzione che ricorda al mondo l’attacco terroristico dell’11 settembre. Nell’area è previsto anche un museo.

Si è dibattuto a lungo su cosa costruire al posto delle Torri Gemelle. Il progetto finale è stato approvato solo nel 2006, e dovrebbe essere completato entro il 2012.

Sino a questo momento il vuoto lasciato dalle torri crollate è stato simbolicamente rimpito da effetti luce che proiettano delle alte sagome nei punti in cui sorgevano le Twin Towers.

Il One World Trade Center che sorgerà al posto dei due grattacieli sarà rivestito in marmo di Carrara. Si tratta di una mega commessa di statuario venato, considerato il ”diamante” del marmo, per un valore di circa tre miliardi di dollari; se l’è aggiudicata la Sam, la Società Apuana Marmi, che raccoglie il gotha dell’industria lapidea carrarese e della Versilia.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=02EfbLcrW7M&feature=player_embedded#![/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti