Tornano in queste ore al cinema le varie produzioni girate in questi anni sui tragici fatti dell’ 11/9/2001

locandina del film World Trade Center

L’industria cinematografica ripropone in queste ore nelle sale di tutto il mondo film e documentari sull’11 settembre 2001.

Il primo film sulla tragedia esce un anno dopo gli attacchi. «11 settembre» è composto da undici episodi (ognuno dura simbolicamente 11 minuti, nove secondi e un fotogramma), affidati a registi di fama internazionale di paesi, culture e religioni diverse. Nel 2004 fece scalpore la ricostruzione del regista Michael Moore in «Fahrenheit 9/11».

Il documentario, Palma d’oro a Cannes, porterebbe alla luce inquietanti rapporti tra la famiglia Bush e la famiglia Bin Laden.

Nel 2006 un’altra pellicola attirò l’attenzione del grande pubblico. È «United 93», di Paul Greengrass. Nominato agli Oscar e vincitore di un Bafta britannico, il film racconta la terribile storia dell’aereo dirottato e schiantatosi in Pennsylvania grazie al gesto eroico dei passeggeri. L’obiettivo dei terroristi era infatti la Casa Bianca o il Congresso.

Oliver Stone racconta – è il 2006 – nel suo «World Trade Center» l’incredibile storia di due pompieri intrappolati per ore sotto le macerie delle torri. Nel cast anche l’attore Nicolas Cage che interpreta il sergente John McLoughlin. La teoria del complotto, invece, rivive nel web-film del 2007 «Zeitgeist: the Movie» diretto da Peter Joseph.

Nella seconda parte del film si rileggono gli attentati secondo una evidente chiave cospirazionista: il film lancia una dura attacco al governo Usa, accusato di non aver fatto il possibile per evitare l’attacco.

“Loose Change” è sicuramente il film più completo ed interessante uscito fino ad oggi sull’undici settembre. L’autore è Dylan Avery, un ragazzo poco più che ventenne, che due anni fa si è messo a raccogliere e studiare l’immensa mole di materiale esistente in rete, e ne ha fatto, insieme al suo amico Korey Rowe – fresco reduce delle guerre in Afghanistan e Iraq – un lavoro che è stato già visto, tramite Google Video, da oltre due milioni di persone nel mondo.

E Loose Change – film che vi proponiamo nella versione integrale al termine di questo articolo – è arrivato anche in Italia con sottotitoli in italiano e grazie a un gruppo di volontari è stato realizzato successivamente il doppiaggio in italiano. Per chiunque si interessi alla questione dell’undici settembre, e al suo dibattito che non accenna a placarsi, questo è un film davvero da conoscere.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=OHjZeB_RFBs[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti