Tensione nel faccia a faccia con Allegri dopo l’esclusione dalla lista per la Champions. Il bomber verso l’addio 

Pippo Inzaghi

Massimiliano Allegri e Pippo Inzaghi si sono rivisti dopo l’esclusione dell’attaccante dalla lista Champions, e il broncio sul volto dell’infortunato Superpippo non è scomparso. Nulla di strano. Ma per l’allenatore (che ha dispensato a lungo consigli ai difensori su come dover affrontare la Lazio) non ci sono altri chiarimenti e nuove spiegazioni da dare: del resto il bomber è ancora in infermeria, e nella migliore delle ipotesi tornerà a disposizione solo nella seconda metà di settembre.

Se avrà sbollito la rabbia, proverà a ritagliarsi qualche spazio fra campionato e Coppa Italia; altrimenti a gennaio chiederà di andar via (Atalanta e Parma già si son fatti avanti). Ma in queste ore si è fatta strada anche un’altra clamorosa ipotesi. Inzaghi sta valutando l’opportunità di rescindere il contratto con il Milan. L’amarezza per la mancata partecipazione alla Champions è grande, di fatto insostenibile. Nel mondo del pallone la riconoscenza è ormai cosa rara: una grande carriera in maglia rossonera e un fisico che al di là degli infortuni sembra comunque ancora quello di un degno atleta, sembrano non bastare ad Allegri per fidarsi.

Il tecnico guarda alla carta anagrafica e allora Superpippo medita di andarsene subito. Per poi decidere se smettere col calcio o accettare una nuova offerta, da Parma o Atalanta.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0kHya5qE1gQ[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti