Il presidente furioso per il caso Forlan: il dt rischia e potrebbe esserci un clamoroso ritorno del brasiliano

Marco Branca

Massimo Moratti letteralmente furioso per la clamorosa svista che nega la Champions all’ultimo acquisto dell’Inter, Diego Forlan. Il presidente aveva già espresso malumore per certe trattative di mercato e per il caso Gasperini (il petroliere voleva Mihajlovic ma il dt Branca ha sbarrato la strada al serbo per vecchi rancori).

Riepiloghiamo: Forlan giocherà solo da gennaio in Europa con l’Inter: la notizia è stata diffusa – con grande trasparenza – dallo stesso club spiegandone le motivazioni. L’attaccante uruguaiano non può partecipare alla prima fase della Uefa Champions League 2011-2012 avendo disputato, con la maglia dell’Atletico Madrid, il terzo turno di qualificazione all’Europa League contro la formazione norvegese del Stromsgodset il 28 luglio e il 4 agosto.

L’Atletico Madrid ha poi ottenuto la qualificazione della fase a gironi nel quarto turno eliminatorio (18 agosto e 25 agosto) contro i portoghesi del Vitoria Guimaraes, gare nelle quali Forlan non è stato utilizzato essendo in trattativa con l’Inter.

Moratti pensa di dare il “benservito” a Branca, e si interroga su come sia stato possibile non accorgersi di nulla ed abboccare ad un piano in cui qualcuno doveva almeno sollevare dei dubbi.

Non si tratta più della singola operazione dell’uruguayo, ma tutto un mercato da rianalizzare in una nuova chiave, a partire dalla trattativa Eto’o che è sempre stata legata a doppio filo con l’affare con l’Atletico: ricordiamo infatti i pranzi di Claudio Vigorelli, agente del camerunese, con Daniel Bolotnicoff, procuratore di Forlan, tentativi di sbloccare un ingorgo in cui, arrivati a quel punto, non ci si poteva più permettere di far saltare il banco.

Troppe le commissioni in ballo, troppi gli intermediari seduti alla tavola imbandita ed ingolositi dai rubli del Anzhi: Moratti però vede, solo oggi, i risultati. Nella catena Eto’o-Forlan, l’Inter pensava di aver fatto l’ennesimo affare economico ed oggi capisce che forse, senza Champions, l’uruguayo poteva valere un ennesimo sconto: la strategia della carta bianca questa volta non ha pagato.

Allora ecco la notizia bomba: ha del clamoroso solo pensarlo, ed evidentemente in questo momento è un’idea tutt’altro che vicina ad essere realizzata, ma Moratti rivuole Leonardo all’Inter!

Che la posizione di Branca in seno alla dirigenza nerazzurra sia tutt’altro che solida, come detto, è un dato acclarato ormai da tempo. Che il caso Forlan abbia incendiato animi già poco tranquilli è altrettanto palese. Ora rispunta Leonardo ed è un’ipotesi che lascerebbe tutti di stucco.

Al momento non ci sono conferme su contatti in questo senso, anche in virtù della milionaria avventura intrapresa dal ds in quel di Parigi: tuttavia mai dire mai. Il calcio di oggi è talmente folle da non escludere nemmeno la più inattesa delle sorprese.

© Riproduzione Riservata

Commenti