I guai di Berlusconi iniziarono con le rivelazioni dell’escort: ora Tarantini in manette e Patrizia tace 

Patrizia D'Addario

Le giornate di continuo martellamento sull’arresto di Giampaolo Tarantini la domanda sorge spontanea. Come mai Patrizia D’Addario è in perfetto silenzio? Come mai tanto silenzio da parte della principale protagonista che nell’estate 2009 piombò sui media con le registrazioni degli incontri a Palazzo Grazioli? Forse c’è qualcosa che ci sfugge? Forse di questa pagina di storia repubblicana c’è ancora molto da sapere? Io penso che tanti protagonisti eccellenti debbano venire ancora fuori. E da quanto succede i tempi sono maturi!

Nell’attesa di conoscere le ultimissime su quanto sta succedendo cogliamo l’occasione per riascoltare certe voci. La voce di Patrizia D’Addario, la voce di Tarantini e la voce del Premier che non è mai stata contestata. Come non è mai stata denunciata dal Premier proprio lei. La principale protagonista di questa pagina repubblicana da dimenticare, Patrizia D’Addario “non è mai stata denunciata” per quelle registrazioni carpite a Palazzo Grazioli.

Ma al di là di quanto è successo, succede, o succederà, speriamo sempre di ascoltare in Libertà certe intercettazioni perchè come ben sappiamo il regime è in attenzione. La Rete è sempre nell’occhio del ciclone sul fronte della Libertà di Espressione. Nei Palazzi la Libertà di Espressione è un fastidio. Un inconveniente che disturba il regime.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zO984ATt3Xk&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti