Staccati alcuni frammenti in marmo ritrovati poi dai vigili in strada: ma le telecamere hanno ripreso tutto

frammento della fontana del moro

La Polizia Municipale della Capitale ha diffuso le prime immagini del vandalo che – ripreso da telecamere di sicurezza – ha danneggiato in piazza Navona la Fontana del Moro: quella disegnata dal Bernini, che si trova davanti all’Ambasciata del Brasile.

Proprio un vigile aveva rinvenuto un pezzo di marmo sul marciapiede, un altro abbandonato sull’asfalto vicino ad una panchina. I pennuti della fontana erano rimasti senza becco. Lo spettacolo che l’agente del I Gruppo della Municipale si era trovato davanti sabato mattina all’inizio del suo turno, aveva fatto scattare l’allarme. Ora si cerca l’autore dell’assurdo gesto. E le immagini riprese dalla webcam potrebbero aiutare ad identificarlo e catturarlo.

Abbiamo trovato i frammenti in terra – raccontano i vigili -, non sappiamo se i vandali abbiano fatto quel danno la notte scorsa ma pensiamo di sì». I frammenti appartengono alle figure che si trovano intorno alla scultura centrale, il Moro appunto disegnato dal Bernini. Tutto è stato ripreso dalle telecamere della piazza «che viene monitorata 24 ore su 24». E forse si riuscirà a risalire ai vandali. Intanto, subito sono state avvisate le Belle Arti che sono arrivate in piazza Navona e stanno valutando l’entità del danno. È vero che non si tratta di parti originali. «Quella fontana era stata già danneggiata in passato – spiegano ancora i vigili -, e quella parte era stata poi restaurata, quindi non è originale». Ma certo, conclude uno dei vigili, «purtroppo i cretini non vanno mai a dormire».

Da quanto emerso dai filmati delle telecamere in piazza Navona potrebbe essere stato un ragazzo o un uomo sui trent’anni di media corporatura, vestito di nero, a danneggiare una delle sculture della Fontana. Come riferiscono i vigili urbani, presenti sul posto fin dal primo allarme, il timore è che il giovane possa aver colpito ancora in giornata: alcuni cittadini hanno infatti segnalato sabato mattina il lancio di un sampietrino contro la Fontana di Trevi da parte di una persona che poi è scappata. Il sasso è caduto in acqua – più tardi è stato recuperato da vigili del fuoco e polizia municipale – e avrebbe provocato soltanto lievi danni (il distacco di un frammento di pietra) alla famosa fontana. E’ questo secondo episodio a far temere che si possa trattare di un «vandalo seriale», anche se la polizia non è certa al cento per cento possa trattarsi della stessa persona.

Da una prima ricostruzione attraverso le telecamere presenti in piazza Navona, l’atto vandalico sulla Fontana del Moro sarebbe stato compiuto sabato mattina presto e non stanotte, come appreso in precedenza. L’uomo ha deturpato, probabilmente con un martello, uno dei quattro mascheroni della fontana, tutti copie risalenti all’Ottocento. A dare l’allarme, intorno alle 8, è stato un turista che ha avvisato due vigili urbani dicendo soltanto «fontana rotta» in un italiano stentato. Dai primi riscontri delle telecamere l’atto vandalico è avvenuto nelle prime ore del mattino.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oaUj1B7woGg[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti