L’annunciato scandalo nel film “Un eté brulant” si rivela una delusione: Monica è senza veli solo per un minuto

Monica Bellucci in "Un eté brulant"

Alla Mostra del cinema di Venezia sbarca David Cronenberg e il suo “A dangerous Method” – centrato sul rapport tra Sigmund Freud e Gustav Jung, che regala erotismo con Keira Knightley. E’ stato accolto con un lungo applauso dalla stampa. Qualche fischio invece per “Un eté brulant” di Philippe Garrel, il film che offre il nudo integrale, piuttosto casto, di Monica Bellucci che dura fugacemente solo un minuto.

Un lungo e convinto applauso del pubblico di giornalisti e critici ha accolto la proiezione in anteprima per la stampa di “A dangerous method” di David Cronenberg al lido di Venezia. Gli applausi sono ripresi quando sui titoli di coda è comparso il nome del regista, che porta in concorso alla Mostra del Cinema, la storia dei due padri della psicanalisi Sigmund Freud e Carl Jung e del loro rapporto con la paziente e poi analista Sabina Spielrein.

Il film è interpretato da Michael Fassbender, che veste i panni di Jung, Keira Knightley (Sabina Spielrein), Viggo Mortensen (Sigmund Freud) e Vincent Cassel (Otto Gross). Tutti presenti al Lido insieme al regista David Cronenberg.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xkmlwc_un-ete-brulant_shortfilms[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti