Già 18 i pazienti contagiati in Francia: forse all’origine infezione di un ricoverato rientrato dalla Grecia

batterio killer in Francia

Sono 18 i pazienti contagiati in una clinica nel nord del Paese, ma il numero potrebbe aumentare. Le autorità mediche: “Forse all’origine dell’infezione un ricoverato rientrato dalla Grecia”

Allarme nel Nord della Francia per un superbatterio resistente agli antibiotici che ha ucciso tre pazienti in un ospedale privato, la clinica Jacques Cartier di Massy, e ha contagiato almeno 18 persone. L’Istituto di sorveglianza sanitaria e l’Agenzia sanitaria regionale hanno chiesto il blocco dei ricoveri nella clinica; sotto accusa la Klebsiella pneumoniae, batterio potenzialmente mortale che attacca i polmoni e le vie respiratorie.

La resistenza del batterio ai trattamenti farmacologici è stata causata dalla mutazione genetica che si è verificata e che preoccupa i medici.

“Non è la prima volta che la Klebsiella pneumoniae fa delle vittime in Francia, ma mai si era registrata un’infezione nosocomiale di tale ampiezza”, ha dichiarato gli esperti che non escludono che “il problema sia stato importato”.

All’origine dell’infezione potrebbe esserci un ricoverato rientrato dalla Grecia che avrebbe contagiato gli altri pazienti. E l’ospedale ha già contattato, su invito delle autorità pubbliche, 180 persone che hanno soggiornato nella struttura dall’inizio di giugno alla fine di luglio.

© Riproduzione Riservata

Commenti