Ridotti i costi della politica, tagliate poltrone. Tolto il contributo di solidarietà con altre fonti di risparmio”

Silvio Berlusconi

“Sono molto, molto soddisfatto perchè la manovra è migliorata senza modificare i saldi. Ora è più equa. Sono stati ridotti di molto i costi della politica, tagliate parecchie poltrone. La Lega è stata responsabile ora è necessario che lo siano le opposizioni”. Lo afferma il premier Silvio Berlusconi.

«Avevamo detto subito – ha aggiunto Berlusconi – che quella manovra, varata per avere un intervento della Bce a tutela dei nostri titoli di Stato sotto attacco della speculazione, sarebbe migliorata. Ho sempre lavorato ad agosto per rendere la manovra più equa e sostenibile».

«Io avevo detto che introducevo il contributo di solidarietà con il cuore che grondava sangue perchè da sempre ho promesso che non volevamo mettere le mani nelle tasche degli italiani. Siamo riusciti a levarlo con altre fonti di risparmio» ha aggiunto il premier.

«Sono soddisfatto perchè il risultato conferma la coesione della maggioranza e si può constatare come la realtà sia diversa da quello che racconta la stampa, con i romanzi d’agosto dei rapporti dentro la maggioranza e tra me e Tremonti» ha spiegato Berlusconi.

Il presidente del Consiglio è poi tornato sul tema della riduzione dei costi della politica: «Noi ci avevamo provato ma poi la sinistra bocciò la nostra legge con un referendum. La nostra determinazione è assoluta, perchè i costi della politica sono forti e per questo siamo grati al senso di responsabilità della Lega. Ora in Parlamento tocca all’opposizione e se ci sarà l’accordo con una maggioranza dei due terzi, potremo arrivare in poco tempo ad approvare la riduzione del numero dei parlamentari e l’abolizione delle Province».

Il premier si è poi soffermato sul tema dell’evasione fiscale: «Abbiamo inasprito la lotta all’evasione fiscale con la possibilità di fare controlli più capillari e i comuni potranno mantenere il gettito che deriva da questi controlli».

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xQuJeo1g_VA[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti