Un uomo ucciso in North Carolina, New York nel caos. L’America attende l’uragano puà devastante di sempre

i primi segnali dell'uragano Irene

L’uragano Irene fa la sua prima vittima in North Carolina. Si tratta di un uomo – come riferiscono i media americani – che è stato colpito da un albero abbattuto dal forte vento.

Intanto è iniziata la grande paura: sta già piovendo a New York. L’uragano Irene comincia a farsi sentire nella Grande Mela, dove la gran parte delle persone continua a prendere d’assalto supermercati e piccoli negozi di alimentari, con grandi code anche di diversi isolati.

Le evacuazioni delle aree a rischio a New York procedono. Diverse stazioni di servizio a Staten Island hanno terminato la benzina, prese d’assalto da coloro che si sono preparati a lasciare le proprie abitazioni per l’uragano Irene: la scorsa notte lunghe code si sono accumulate alle stazioni di servizio nelle aree da evacuare.

I tre grandi aeroporti di New York sono stati chiusi a partire da mezzogiorno (le ore 18 in Italia) in vista dell’arrivo dell’uragano Irene. I voli interni e internazionali non potranno atterrare né partire dal John F. Kennedy, dal La Guardia e dal Newark Liberty. Ne ha dato notizia l’autorità portuale di New York. Alitalia comunica che i suoi voli per New York e Boston sono quindi sospesi oggi e domani.

Il presidente Barack Obama ha firmato lo stato d’emergenza per il New Jersey e il New Hamphire. Nelle ore precedenti lo stesso Obama aveva firmato lo stato d’emergenza per il Connecticut e New York.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xkqw3w_l-avanzata-di-irene-verso-new-york-visto-dalla-stazione-spaziale-l-uragano-declassato-alla-categoria_news[/dailymotion]

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xkqx2g_l-uragano-irene-a-terra-l-america-si-prepara-a-fronteggiarlo-il-sindaco-di-new-york-madre-natura-e-m_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti