Il segretario Pdl: “sarà lui il candidato nel 2013”. Maroni tace. Calderoli frena: “decideremo insieme” 

Bobno Maroni, Angelino Alfano e Roberto Calderoli

“Noi siamo per Silvio Berlusconi premier, perché pensiamo abbia fatto bene”: a dirlo è il segretario del Pdl Angelino Alfano, rispondendo a Enrico Mentana che, sul palco della Berghem Fest, gli chiedeva chi sara’ il prossimo candidato premier del centrodestra.

Un distinguo è arrivato subito da Roberto Calderoli: ‘’Non so cosa vorra’ fare Berlusconi tra due anni, ma il candidato premier lo decideremo tutti insieme e ovviamente ci sara’ anche un candidato della Lega da sottoporre agli alleati’’.

Più prudente Maroni il quale, invocato premier da diversi militanti, non ha voluto rispondere alla stessa domanda. Ci ha pensato lo stesso Calderoli a trarlo d’impaccio: ‘’quando sei in casa con la moglie e urli il nome dell’amante, poi ti fanno un culo cosi’ – ha detto Calderoli -. Noi siamo andati alle elezioni e al governo con Silvio Berlusconi e siamo persone leali’’.

Lo stesso Calderoli non si e’ detto contrario all’ipotesi di Roberto Maroni premier anche se ha duramente stigmatizzato chi propone questa eventualita’, a suo dire, avanzata spesso con fini maligni da chi vuole “rompere l’alleanza” Pdl-Lega.

“Se uno forza la mano oggi, non e’ per favorire il nostro candidato ma per rompere l’alleanza e, chi vuole rompere l’alleanza, io non ho parole da dire ma solo un gesto da fare”, ha affermato il ministro per la Semplificazione mostrando il dito medio…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=C5f7khFW0Dw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti