Lo Special One lavora già alla squadra nerazzurra del futuro e vuole convincere CR7 a lasciare il Real Madrid

Cristiano Ronaldo e Josè Mourinho

E’ alquanto paradossale parlare della nuova Inter di Mourinho quando ancora deve cominciare una stagione calcistica che vedrà invece sulla panchina nerazzurra Gian Piero Gasperini.

Ma ormai non è più un mistero che quella alle porte sarà una stagione di transizione in casa nerazzurra, prima del grande ritorno dello Special One. E c’è addirittura – come detto – in precedenza che il portoghese possa riprendersi la panchina dell’Inter sin da quest’anno se le cose dovessero precipitare con Gasperini alla guida della squadra. Da un lato, ovviamente, i tifosi si augurano che in ogni caso l’Inter faccia bene e non si faccia surclassare come lo scorso anno dal Milan. Eppure c’è persino chi vorrebbe un tracollo immediato e un altrettanto rapido rientro ad Appiano Gentile di Mou.

Il portoghese non ha neppure deciso, al momento, se dimettersi da allenatore del Real Madrid o se allunfare quello che per lui è diventato un “calvario” sino a fine stagione, esponendosi in quest’ultimo caso ancora per diversi mesi al “fuoco incrociato” dei media spagnoli. Probabile che la verità alla fine stia nel mezzo.

Mourinho è intenzionato a lasciare i blancos prima possibile ma non sarebbe propenso a prendere l’Inter in corsa, nonostante Massimo Moratti lo abbia sondato anche in merito a tale eventualità.

Il “vate di Setubal” progetta già quella che potrebbe essere la nuova Inter. La seconda era Mourinho porterà diversi cambiamenti e non saranno molti i “fedelissimi” che rimarranno a Milano. D’altronde, per evidenti motivi tecnici e anagrafici, sarà necessario “svecchiare” la rosa.

Eto’o ha già salutato, Milito difficilmente (a 32 anni) potrà ancora rimanere su alti livelli, Sneijder vorrebbe andare via ma ha saputo che potrebbe tornare Mou e pensa di rimanere se davvero questa eventualità si concretizzerà. A centrocampo Cambiasso e Stankovic sono ormai logori e lo stesso vale per la difesa dove Samuel e Lucio anche loro accusano il peso dell’età.

Non sarà semplice per Mourinho ripetere il capolavoro dell’Inter che riuscì a conquistare il triplete, e le dfficoltà si moltiplicano per questi motivi e perchè Moratti non è disposto a spese esorbitanti. E’ altrettanto chiaro che Mourinho chiesto garanzie e se tornerà a Milano lo farà presentandosi nelle condizioni ideali per vincere. Lo Special One ha già chiesto e ottenuto di riavere accanto a sè Lele Oriali e verrà ovviamente confermato anche Beppe Baresi.

Quali giocatori vuole Mou? Il vero sogno proibito è quello di portare all’Inter il connazionale Cristiano Ronaldo, con il quale si è creato un rapporto speciale, un feeling molto solido.

Il campionissimo del Real Madrid è stanco del dualismo con Messi e della pressione che in Spagna ha ormai addosso per la rivalità con l’argentino e con i blaugrana. Per questo vorrebbe trasferirsi in Italia. Adora Milano, dove si reca spesso a fare shopping e sarebbe pronto a seguire il suo “maestro”.

Florentino Perez valuta Ronaldo non meno di 60 mln, cifra che Moratti non può spendere ma alla quale potrebbe collaborare in prima persona Marco Tronchetti Provera, attratto dall’idea di legare “CR7” al marchio Pirelli come a suo tempo avvenne per l’altro Ronaldo, “il Fenomeno”. Attenzione perchè l’operazione impossibile è già partita. E quando c’è di mezzo Mourinho tutto può diventare realtà.

© Riproduzione Riservata

Commenti