La Marcegaglia pronta a giocarsi le sue chance per la successione al Cavaliere: screzi con Luca Cordero

Emma Marcegaglia

Il dubbio ormai sembra questo: Luca Cordero di Montezemolo o Emma Marcegaglia? Chi scenderà in campo per la nuova alternativa e la probabile successione a Silvio Berlusconi? I due leader – passato e presente – di Confindustria, sin qui amici e alleati sempre e comunque, ora sembrano soffrire l’inevitabile rivalità legato a chi dovrà fare il passo verso l’agone politico.

Montezemolo è quasi uscito ormai allo scoperto e non a caso ha lanciato la raccolta firme che da settembre riguarderà la legge elettorale, mentre la Marcegaglia lascia intuire dei segnali ancora non troppo espliciti ma che comunque sono tipici di chi è pronta al grande passo.

Entrambi bacchettano la politica e pensano, anzi ambiscono, alla leadership di Palazzo Chigi. L’uno sosterrebbe l’altro, ma entrambi vorrebbero che fosse l’altro ad appoggiare la propria corsa.  E allora chi farà il passo avanti e chi si accontenterà di restare un gradino indietro?

Quello che a molti era sembrato amore, sintonia, affiatamento, in una parola lavoro di squadra, pare essersi sgretolato. Forse logorato da piccoli ma decisi colpi ben assestati che i due si sono ripetetutamente scambiati, fra un complimento e l’altro.

C’è chi sostiene che addirittura oltre la semplice e sana rivalità l’antagonismo si sta facendo pesante e tira proprio una brutta aria fra Emma e Luca Cordero. Nell’attesa del tempo proprizio per scendere in campo, cioè la caduta di Berlusconi, sia l’uno che l’altra sembrano sempre lì lì per fare l’annuncio. Ma il tempo che passa rischia di logorare la loro verve e fare scadere anche le idee migliori.

Chi avrà la meglio? L’uomo nuovo  della politica italiana o una donna che tenterebbe finalmente la scalata al potere sin qui rimasto esclusivo feudo maschile?

© Riproduzione Riservata

Commenti