In Libia continuano le ricerche del colonnello: si sposterebbe di continuo per sfuggire alla cattura 

Muammar Gheddafi

Che fine ha fatto il raìs libico? “E’ difficile dire dove sia Gheddafi, perché da mesi si spostava di continuo trascorrendo una notte in una moschea, un’altra in un ospedale”. Lo ha detto Abdel Saleem Jallud, ex numero due del regime libico, in una conferenza stampa presso la sede della stampa estera a Roma.

Secondo i ribelli che questo pomeriggio hanno preso d’assalto il quartiere di Abu Salim, roccaforte di Gheddafi, il colonnello non si troverebbe più in questa parte della città e sarebbe fuggito verso sud, lungo la Airport Highway che conduce fuori della capitale e dove il Colonnello ha delle fattorie.

Intanto ecco scorte enormi di cibo, medicine e benzina accumulate dal regime e in grado di risollevare le condizioni dell’intera popolazione. A scoprirle sono state gli insorti a Tripoli, come ha annunciato nel corso di una conferenza stampa a Bengasi il presidente del Cnt Mustafa Abdel Jalil, senza specificare dove si trovino. ”Non ci sono piu’ problemi – ha assicurato per quanto riguarda le scorte di cibo, medicine e carburante. C’e’ abbastanza cibo per sfamare una citta’ due volte piu’ grande di Tripoli e abbastanza medicine per l’intero paese per un anno”.

Un’enorme colonna di fumo si è levata dal Palazzo della Rivoluzione di Tripoli, nel quartiere di Abu Salim, dove sono in corso violenti combattimenti e dove i ribelli ritengono sia nascosto Muammar Gheddafi. Il Revolution building era uno dei simboli del regime. L’edificio era usato anche per l’insegnamento dei dettami del Libro Verde del colonnello.

Il Dipartimento di Stato americano conferma, a sua volta, quanto gia’ detto dal Pentagono: tutte le armi piu’ pericolose presenti in Libia, a partite dalle armi chimiche, sono state messe in sicurezza.

Si intensifica la “caccia” a Gheddafi e la “primula rossa” riappare. “La Libia sia dei libici, non della Francia, non dell’Italia, non dei colonialisti”. Lo ha detto proprio lui, Muammar Gheddafi, nel nuovo messaggio audio trasmesso dalla tv al Orouba. Dove si è rifugiato? Il mistero continua.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xkppt7_libia-in-fiamme-compound-gheddafi-ecco-gli-interni-videodoc-il-bunker-di-tripoli-in-cui-il-rais-si-e_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti