Operai lanciano l’allarme e non vanno a lavoro: sagoma di bimba in una foto, arrivano gli esperti del Ministero

la bimba fantasma al Museo di Napoli

Museo Archeologico di Napoli arrivano gli acchiappafantasmi: li manda il Ministero dei beni culturali. Tutto dopo che gli operai di una ditta si sono rifiutati di lavorare causa presenze strane. Che un tecnico inviato da Roma ha fotografato, come si vede qui accanto.

Prima l’allarme di alcuni operai: ‘In questo cantiere succedono cose strane’. Poi, cose strane per davvero: oggetti spostati, secchi che dovevano essere pieni e che sono stati trovati vuoti. Poi, quelka foto che sembra provare che nel Museo ci sono in fantasmi.

Fatto sta che sono in arrivo dei veri e propri “ghostbuster” per provare a far luce su questa strana storia che ha parecchi lati oscuri. , La vicenda dura già da qualche mese. A raccontarlo è l’architetto Oreste Albarano, nominato dal ministero per i Beni Culturali come responsabile dei lavori al Museo. Lui, ai fantasmi, dice di non credere.

Dopo le sollecitazioni di alcuni operai, si e’ recato personalmente al Museo. Ha fatto alcune foto con il suo cellulare e qui la sorpresa: sullo sfondo la sagoma di una bimba che, secondo quanto è stato accertato, non è la figlia di nessuno degli operai. Da qui il coinvolgimento di alcuni esperti, docenti universitari, che a settembre dovrebbero arrivare a Napoli: a caccia di fantasmi.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-A_MKIPMzIw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti