Panico per una forte scossa, gente in strada. Paura di attentati: evacuati Congresso e Pentagono

Casa Bianca

Un terremoto, magnitudo 5,9, ha scosso oggi Gli Stati Uniti Pur avendo l’epicentro in Virginia, la scossa è stata avvertita in molte città dell’East Coast. Da New York a Washington, dove è stato evacuato, per precauzione, il Congresso e il Pentagono, fino a Detroit e Toronto, in Canada.

Barack Obama, come è noto, non si trova alla Casa Bianca perché e’ in vacanza a Martha’s Vineyard ma anche nell’isola si è avvertita la scossa. A Washington, New York e in altre città, la gente è scesa per strada, temendo che si trattasse di un attacco terroristico simile a quello dell’11 settembre. L’edificio del Pentagono ha tremato, ha raccontato la corrispondente della Cnn, nello stesso modo in cui tremò il giorno dell’attacco alle torri gemelle.

L’epicentro è stato ad una profondità di sette chilometri, in una zona mineraria della Virginia a circa 80 miglia da Washington. Nella zona si trova anche una centrale nucleare, la North Anna Nuclear power plant. La compagnia che la gestisce, Dominion, ha fatto sapere che sta aspettando una valutazione su un eventuale impatto.

La scossa sismica ha interrotto anche la conferenza stampa del caso Strauss Kahn, oggi tornato libero dopo che il giudice ha archiviato le accuse nei suoi confronti, convocata dagli avvocati di ‘Ofelia’. Ad un certo punto i giornalisti sono tutti scappati, come si vede da un video che ha immortalato il volto terrorizzato di uno degli avvocati che stava parlando e poi il fuggi fuggi generale. “All’inizio ho pensato che fosse una bomba, ma poi ho capito che era il terremoto”, ha spiegato la giornalista della Cnn che stava seguendo la conferenza stampa.

Barack Obama, come è noto, non si trova alla Casa Bianca perché e’ in vacanza a Martha’s Vineyard ma anche nell’isola si è avvertita la scossa. A Washington, New York e in altre città, la gente è scesa per strada, temendo che si trattasse di un attacco terroristico simile a quello dell’11 settembre. L’edificio del Pentagono ha tremato, ha raccontato la corrispondente della Cnn, nello stesso modo in cui tremò il giorno dell’attacco alle torri gemelle.

L’epicentro è stato ad una profondità di sette chilometri, in una zona mineraria della Virginia a circa 80 miglia da Washington. Nella zona si trova anche una centrale nucleare, la North Anna Nuclear power plant. La compagnia che la gestisce, Dominion, ha fatto sapere che sta aspettando una valutazione su un eventuale impatto.

La scossa sismica ha interrotto anche la conferenza stampa del caso Strauss Kahn, oggi tornato libero dopo che il giudice ha archiviato le accuse nei suoi confronti, convocata dagli avvocati di ‘Ofelia’. Ad un certo punto i giornalisti sono tutti scappati, come si vede da un video che ha immortalato il volto terrorizzato di uno degli avvocati che stava parlando e poi il fuggi fuggi generale.

“All’inizio ho pensato che fosse una bomba, ma poi ho capito che era il terremoto”, ha spiegato la giornalista della Cnn che stava seguendo la conferenza stampa.

© Riproduzione Riservata

Commenti