A Spisone si tuffa ma sbatte contro uno scoglio e perde i sensi: provvidenziale intervento dei baywatch

ambulanza del 118

Dramma sfiorato a Taormina, dove nella spiaggia di Spisone un giovane è stato salvato mentre stava ormai per annegare.

Un ragazzo di 30 anni, originario di Catania, aveva da poco effettuato un tuffo quando probabilmente nel compiere questo gesto ha sbattuto il ginocchio contro uno scoglio e perso dunque il controllo del corpo.

Il malcapitato ha perso i sensi ed era insomma in balia delle acque. A quel punto però provvidenziale è stata la presenza in zona dei bagnini di una nota struttura alberghiera, i quali si sono precipitati in mare per soccorrere il ragazzo. Il giovane è stato portato a riva e lì gli sono stati dati i primi soccorsi, in attesa dell’arrivo di un’ambulanza. Sul posto è giunto, tra gli altri, anche il vicequestore Renato Panvino, che ha seguito da vicino l’evolversi della situazione.

In pochi minuti sono arrivati a Spisone i medici del Sues 118 che hanno dato le opportune cure al ragazzo consentendogli di riprendersi. Poi il trasferimento presso l’Ospedale San Vincenzo di Taormina, dove il 30 enne catanese è stato tenuto in osservazione per alcune ore e gli sono stati fatti i vari esami del caso. Un grande spavento, insomma, ma per fortuna tutto si è risolto per il meglio.

© Riproduzione Riservata

Commenti