I nerazzurri battono 1-0 il Milan e 7-6 la Juve ai rigori. Nell’altra sfida “diavolo” ko con la squadra di Conte

Diego Milito

L’Inter ha vinto l’undicesima edizione del Trofeo Tim che si è giocata a Bari in un San Nicola tutto esaurito. Nel triangolare con sfide da 45 minuti, i nerazzurri hanno battuto 1-0 il Milan e 7-6 la Juve ai rigori, mentre nell’altra mini sfida vittoria della squadra di Conte su quella di Allegri con le reti di Vucinic e del cileno.

L’Inter batte il Milan nella terza e ultima mini-partita del trofeo Tim a Bari, aggiudicandosi così per la settima volta il torneo su 11 edizioni disputate. Nella classifica finale, dopo i tre incontri (Inter-Juventus 7-6 ai rigori, Juventus-Milan 2-1 e Inter-Milan 1-0) i nerazzurri hanno chiuso a 5 punti, la Juventus a 4 e il Milan a 0. Nel derby, rivincita in sedicesimo della Supercoppa italiana, i nerazzurri hanno avuto la meglio su un Milan che si è mosso a sprazzi. Dopo un primo tentativo di Emanuelson al 10′, tre minuti dopo l’Inter ha sfiorato il vantaggio con Milito, che ha colto la traversa su punizione. Ancora emozioni al 18′, quando Castellazzi ha parato d’istinto un colpo di testa ravvicinato di Boateng. Dieci minuti l’Inter ha trovato la rete decisiva. Ancora Milito protagonista. L’attaccante, lanciato da Cambiasso, ha sfruttato l’uscita dai pali di Amelia, per infilare il gol dell’1-0.

La Juventus ha sconfitto 2-1 il Milan nella seconda mini-partita del trofeo Tim a Bari. Dopo una prima fase di studio, al 13′ è andato in gol Antonio Cassano, lanciato in contropiede. Il barese è stato festeggiato con un’ovazione dal suo vecchio pubblico. La rete ha dato una sferzata all’incontro. Due minuti dopo il vantaggio, i rossoneri hanno sfiorato il raddoppio con Boateng e più volte si sono resi pericolosi con rapide ripartenze ma al 21′ la Juve ha pareggiato. Un tiro di Vidal da una ventina di metri ha sorpreso Roma e il pallone si è infilato in rete carambolando tra il portiere e il palo alla sua destra.

I bianconeri, andati vicini al raddoppio con una traversa al 35′, al 2/o minuto di recupero hanno chiuso l’incontro grazie a Matri, che ha girato di testa in maniera imparabile un cross di Vidal, fra i migliori in campo.

L’Inter ha battuto 7-6 la Juventus ai rigori dopo aver pareggiato 1-1 nella prima mini-partita (45′) del torneo Tim, giunto all’11/a edizione, la seconda a Bari. La rete del vantaggio bianconero è stata realizzata da Vucinic al 9′. L’ex romanista, imbeccato da Pirlo, anche lui schierato al primo minuto da Conte, ha approfittato della difesa alta dei nerazzurri per involarsi verso la porta e infilare Castellazzi. L’Inter, costretta poco dopo a sostituire Chivu con Zanetti per un infortunio al romeno, non ha accusato il colpo e ha pareggiato al 16′ con Ranocchia, che ha svettato di testa su calcio d’angolo per battere Storari.

Ai rigori, nei primi cinque turni hanno realizzato per l’Inter Pazzini, Thiago Motta, Snejider e Stankovic, mentre il tiro di Pandev è stato parato da Storari.

Per la Juventus hanno segnato Del Piero, Bonucci, Vucinic e Pirlo. Pasquato ha colto la traversa. Nel proseguio, hanno segnato ancora Ranocchia per l’Inter e Lichtsteiner per la Juve, poi alla rete di Samuel non ha risposto Barzagli, che ha colpito anche lui la traversa, regalando la vittoria ai nerazzurri.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0QynnPhgtaw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti