L’allarme di Legambiente: “monumento sotto stress, troppe vibrazioni per amplificazioni, va consolidato”

Teatro Antico di Taormina

Il Teatro Antico di Taormina a rischio crolli. Lo sostiene, lanciando l’allarme, il responsabile Beni Culturali di Legambiente in Sicilia, Gianfranco Zanna, che all’indomani dello scivolamento del tetto dell’Abbazia di Monreale, cita uno studio ”realizzato nel 2002 dal Centro Regionale per il Restauro.

“Gli esperti -spiega Zanna- hanno monitorato il Teatro e hanno concluso affermando che le vibrazioni delle amplificazioni dei concerti rock e il montaggio e lo smontaggio delle strutture creano pericoli di crolli”. Il sito apre infatti la “black list” dei monumenti a rischio stilata da Legambiente Sicilia.

Il Teatro Antico, uno dei monumenti piu’ visitati della Sicilia, fa registrare ogni anno la presenza di circa 700mil persone. Inoltre ogni anno ospita diversi concerti rock. Polemiche sono sorte a seguito del concerto di Boy George, tenutosi il 18 agosto scorso.  

”Inoltre, il Teatro e’ stato realizzato ai tempi tagliando la collina, e questa adesso ha bisogno di consolidamenti”, conclude Zanna.

Il più apprezzato monumento siciliano ed uno dei capolavori italiani più conosciuti nel mondo sarebbe, insomma, “sotto stress” ed in pericolo. La questione si è posta, a più riprese, anche in passato. Adesso, saranno i prossimi giorni a chiarire come stanno davvero le cose.

© Riproduzione Riservata

Commenti