A Ferragosto due uomini in manette per furto e spaccio. Avventore “sorpreso” con falso tasserino delle F.O.

controlli dei Carabinieri

Ponte festivo di intenso contrasto ai reati nel comprensorio di Taormina. Arresti, denunce, contravvenzioni e controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Taormina, con particolare attenzione allo spaccio di droga.

Nell’ambito dell’operazione “Notte di mezz’estate” è stato attuato un massiccio dispiegamento di forze lungo le strade e nei vari lidi del presi d’assalto dagli avventori, e con dei posti di controllo, servizi in auto ed appiedati, in uniforme ed in borghese.

Il bilancio finale della attività poste in essere dai militari sovrintesi dal capitano Gianpaolo Greco è di 2 arresti, 10 denunce, 40 contravvenzioni. Controllati 350 mezzi e 700 persone.

A Giardini arrestato un 33enne, di Castiglione di Sicilia, incappato in uno dei tanti posti di controllo e fermato a bordo della propria auto. Alla richiesti dei militari di svuotare il marsupio che aveva con sé, l’uomo si è dato alla fuga a piedi e uno dei militari lo ha rincorso per oltre 500 metri riuscendo a raggiungerlo e a bloccarlo: nel marsupio aveva 6 dosi di cocaina e 8 di marijuana.

Attimi di paura, sempre a Giardini, per una 20enne di Francofonte. Una pattuglia appiedata in servizio sul lungomare ha tratto in arresto un uomo già noto alle Forze dell’Ordine: in manette, per rapina, un 37enne, di Acireale. Il fatto è accaduto alle 5 del mattino di Ferragosto: l’uomo aveva pedinato la ragazza, e quando questa di ritorno dalla discoteca si è introdotta in una traversa poco illuminata dove aveva posteggiato l’auto, l’ha immobilizzata alle spalle tappandole la bocca con la mano e le ha strappato di dosso la borsetta. Poi è scappato via. Per fortuna in quel momento transitava una pattuglia appiedata di Carabinieri che, richiamati dalle urla della ragazza, compresa la situazione, si sono messi all’inseguimento del malvivente, raggiungendolo dopo un lungo inseguimento a piedi. Il malfattore aveva ancora con sé la borsetta ed è stato anche trovato in possesso di 2 grammi di marijuana.

A S. Alessio Siculo denunciato il titolare di un struttura ricettiva e l’organizzatore di una serata: il locale conteneva un numero di avventori superiore a quello consentito, con gravi rischi per la pubblica sicurezza.

A Letojanni, durante un controllo all’ingresso di un lido, sorpreso e denunciato un uomo originario di Siracusa trovato in possesso di una tessera di riconoscimento delle Forze dell’Ordine, palesemente contraffatta con annessa la propria foto e una placca distintiva con logo. Il maldestro falsificatore voleva servirsene per accedere gratuitamente all’interno del locale: ma è stato denunciato per falsità materiale.

Sempre a Letojanni denunciato un uomo per furto poiché trovato in possesso di portafogli altrui, forse rubato nella confusione. Test alcolemico, infine, per 25 persone, con 5 denunce per guida in stato d’ebbrezza.

Altri 2 soggetti di Bronte sono stati denunciati per ricettazione, poiché controllati a bordo di un ciclomotore risultato oggetto di furto la sera prima; uno dei due è stato anche trovato in possesso di coltello a serramanico e pertanto denunciato per trasporto illegale di arma bianca. Infine, un giovane è stato segnalato all’autorità prefettizia per detenzione di modica quantità di stupefacente.

© Riproduzione Riservata

Commenti