Gli italiani già in vacanza o in partenza sono 19 milioni. Nelle principali città 325 siti d’arte statali aperti

spiagge affollate a Ferragosto

Il Ferragosto — voluto dall’imperatore Augusto come «feriae augusti» e poi divenuto, con i cristiani, la celebrazione dell’Assunzione di Maria — si conferma un appuntamento irrinunciabile. Una giornata calda e soleggiata su tutta la Penisola con brevi piogge solo sul Nord-Est. Qualche nuvola nei giorni successivi e, da giovedì, torna l’estate stabile e calda. Parola di metereologi che si confrontano anche sul luglio appena trascorso, il più «anomalo», nel senso di meno caldo, dal 1992 a oggi e il più piovoso degli ultimi 10 anni dopo il 2002.

Se la vigilia, in termini di traffico automobilistico, è trascorsa tranquilla, per la giornata di vacanza per eccellenza si è verificata una giornata abbastanza calma seppure con l’inizio lunedì sera dei rientri di coloro che hanno invece già concluso le ferie. 

Perché, come spiega il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, ben 3 milioni di italiani in più si prenderanno qualche giorno di vacanza in agosto, seppure non necessariamente a cavallo di oggi. Secondo i dati dell’Osservatorio nazionale del turismo, in questo settore le cose vanno bene con un boom di stranieri, nei primi 5 mesi del 2011, del +3,8%.

In totale gli italiani in vacanza o in procinto di andarci in questo mese sono 19,3 milioni. E tra i tanti che partono una bella fetta è costituita da coloro che, pur di godersi qualche giorno fuori, ricorrono al pagamento rateizzato. Secondo l’associazione Codici la crisi svuota il portafoglio e ci riempie di rate: in 35mila, almeno, pagheranno la vacanza mese su mese per i prossimi due o tre anni.

Molto da vedere e molto da fare, in Italia anche se il prezzo del carburante rischia di dare un’altra sonora stangata agli automobilisti. I costi della benzina alla pompa restano sopra 1,6 euro al litro e toglieranno circa 100 milioni di euro dalle tasche degli italiani in viaggio in auto. Il Codacons ha presentato denunce in tutte le Procure per il mancato ribasso dei listini nonostante le diminuzioni delle quotazioni del petrolio. A Palermo è stata già aperta un’inchiesta.

Molti in vacanza, molti restano in città che quest’anno saranno «aperte». Come Napoli, senza rifiuti, Roma, Bologna, Firenze e Milano. Sono 325 i luoghi d’arte statali aperti a Ferragosto come la Galleria degli Uffizi a Firenze, il museo del Tesoro di San Gennaro a Napoli, palazzo delle Esposizioni a Roma.

Centinaia le iniziative e le feste: su tutte veglieranno le forze dell’ordine che, ovviamente, non vanno in vacanza. Questa mattina, al Viminale, vertice del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza, presente il ministro Maroni.

© Riproduzione Riservata

Commenti