Le mete più “gettonate” per l’esodo del 15 e 16 agosto saranno Sardegna, Grecia, Puglia e Croazia

vacanze di Ferragosto

Lungamente attese durante i mesi lavorativi, sono finalmente arrivate le vacanze estive. Ed anche se la crisi economica è innegabile, con conseguente riduzione del budget destinabile dalle famiglie ai viaggi, gli italiani hanno imparato a “farsi furbi”, passando dalla filosofia delle “vacanze intelligenti” alla massima ottimizzazione del rapporto svago-portafogli.

Lo dimostrano anche i dati internet relativi alla ricerca di pacchetti viaggio low cost: alla vacanza si pensa con largo anticipo, in modo tale da potersi garantire l’accesso alle offerte a prezzo più basso. Le prenotazioni relative alle mete da raggiungere durante le ferie del Ferragosto, sono iniziate quest’anno già nel mese di gennaio. Tutti vogliono andare in vacanza, e se proprio non è possibile mettersi in viaggio verso mete tropicali, va bene anche il più classico lido marittimo in Italia. Il 22% degli italiani pianifica le proprie vacanze sul web.

Gli italiani quest’anno, ancor più che nel 2010, prediligono il mare. Le mete più “gettonate” sono Sardegna, Grecia, Puglia e Croazia. Crescita del turismo nel Bel Paese, con incremento delle presenze in Sicilia e nel Salento.

La maggior parte degli italiani quest’anno resteranno sul territorio nazionale. Numerose le presenza negli agriturismi di Toscana, Liguria, Marche e Abruzzo.

Saranno 36 milioni gli italiani in vacanza a Ferragosto, 1 milione in meno rispetto al 2010. Lo rende noto Telefono Blu, l’Associazione per la Difesa del Consumatore. Dopo l’esodo di sabato e domenica scorsi, in questi giorni sono partite ancora 3 milioni di persone, mentre da domani fino a domenica si muoveranno altri 7 milioni. In tutto, stima l’associazione, saranno 10 milioni gli italiani in ferie il 15 agosto, che si aggiungeranno ai 26 milioni già in vacanza: il giorno di Ferragosto, dunque, gli italiani fuori casa saranno 36 milioni.

E le città, rispetto agli anni passati, si svuotano di meno. Basta fare un giro per le vie del centro città per rendersene conto: sono molti i negozi aperti a Ferragosto, soprattutto per i turisti stranieri. Non solo alimentari ma anche abbigliamento, elettronica, librerie. A Milano sono addirittura il 6,4% in più i negozi aperti rispetto allo scorso anno.

Per i prossimi dieci giorni sono previsti cielo sereno e mare calmo, con temperature medie intorno ai 30 gradi. Soltanto un pò di pioggia su rilievi ed Appennini tra il 15 e 16 agosto. In Sicilia, nonostante l’intensa attività eruttiva del vulcano Etna, l’aeroporto di Fontanarossa – lo scalo internazionale dell’isola – ha garantito arrivi e partenze. In questi giorni, si stimi che vi transiteranno oltre 85 mila passeggeri.

Ma la vacanza non è sempre rose e fiori. A lanciare l’allarme è Telefono Blu che dà notizia di aver già ricevuto, dagli inizi di giugno, oltre 5.000 segnalazioni di “vacanze rovinate”. Sono stati quasi 30mila i turisti coinvolti in disguid nelle partenze ma anche sulle destinazioni.

Le segnalazioni riguardano disdette, casi di contratto non rispettato, rinunce, fallimento dell’agenzia, problemi insorti prima e durante il viaggio, truffe e raggiri. Il 16 % circa riguarda la scarsa qualità del servizio e la pubblicità ingannevole. Occhio dunque alla veridicità della scelta effettuata, perché l’offerta conveniente non sempre lo è.

© Riproduzione Riservata

Commenti