Jean Gammino torna in Corsica dopo un periodo di permanenza in Sicilia in affiancamento all’Arma dei Carabinieri 

Domizi e Gammino

L’Adjudant – Chef Jean Gammino ha lasciato la Compagnia Carabinieri di Taormina, dove ha prestato servizio per circa un mese nell’ambito di una collaborazione tra il Ministero dell’Interno italiano e quello francese, con l’obiettivo di fornire supporto ai turisti di lingua francofona presenti nel comprensorio taorminese. La collaborazione tra i due Ministeri è reciproca, e il personale dell’Arma compie lo stesso servizio di affiancamento ai gendarmi francesi nelle località turistiche transalpine in estate. 

La presenza del gendarme Gammino (il cui grado equivale a quello di Maresciallo Capo) per le strade di Taormina, ha destato curiosità ed interesse nei turisti, e ha riscosso l’apprezzamento della popolazione locale e dei commercianti, con i quali si è spesso intrattenuto a conversare. Fondamentale è stato il contributo di Gammino per rintracciare due bambini francesi che il 21 luglio, a causa della enorme folla di turisti presenti, avevano perso il contatto con la madre.

A conclusione del periodo di affiancamento, Gammino è stato salutato dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Messina, Col. Claudio Domizi, che nella circostanza ha donato al gendarme un oggetto ricordo con impresso lo stemma araldico dell’Arma

© Riproduzione Riservata

Commenti