Controlli sul territorio anche con pattuglie appiedate, nell’ambito di un programma di “Polizia di prossimità”

Polizia in Corso Umberto

Si intensificano le attività di controllo del territorio, a Taormina e negli altri Comuni dell’hinterland, da parte degli uomini del  Commissariato della Polizia di Stato di Taormina, sovrintesi dal vicequestore Renato Panvino.

Nella città del Centauro si sta ponendo in essere il presidio delle strade con pattuglie appiedate nelle ore serali e notturne, rassicurando i cittadini nell’ambito di un programma di “Polizia di prossimità”.

I servizi in atto rientrano in un più vasto piano di  controllo straordinario del territorio messo a punto di concerto con la Questura di Messina. Sono stati controllati in questi giorni numerosi esercizi pubblici, dancing e note discoteche a Taormina, Naxos, Letojanni, per l’accertamento del possesso della licenza e in riferimento al divieto di somministrazione di alcolici dopo le 4 di notte, e l’orario di chiusura.

Utilizzate sofisticate apparecchiature fonometriche per contrastare il disturbo alla quiete pubblica nei locali. Particolare attenzione è stata rivolta alle modifiche introdotte dal decreto legge “Misure urgenti in materia di sicurezza”, presso gli esercizi pubblici, per le bevande alcoliche nelle ore notturne. Effettuati quindi controlli all’uscita dei locali per contrastare la guida in stato di ebbrezza.

Nel corso dei servizi appiedati, sequestrate centinaia di borse, cinture ed occhiali contraffatti ed inerenti note griffe della moda italiana e straniera. Sono 43 le contravvenzioni elevate per violazioni al Codice della Strada, con il sequestro di diverse auto in circolazione con contrassegni e certificati assicurativi contraffatti; nonché ciclomotori condotti senza uso del casco.

Identificate oltre 400 persone, ritirate 2 patenti di guida e 7 carte di circolazione. Attenzionati i soggetti sottoposti al regime degli arresti domiciliari ed alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza si è concretizzata con 40 controlli e con la proposta di aggravamento della misura della sorveglianza speciale nei confronti di alcuni soggetti nonché di elevare, 2 proposte per l’applicazione dell’Avviso Orale e 3 proposte per il foglio di via.

Denunciato in stato di libertà per detenzione di stupefacenti R.S. di 39 anni, trovato in possesso di un involucro contenente marijuana  di cui cercava di disfarsi. Nello stesso contesto, infine, denunciato per danneggiamento continuato ed aggravato dalla recidiva, violazione di domicilio e minacce, B.M. di 40 anni, atti vessatori ed intimidatori a danno di un cittadino taorminese.

© Riproduzione Riservata

Commenti