Sneijder illude l’Inter, i rossoneri rimontano con Ibra e Boateng. Gasperini rischia subito la panchina

il Milan esulta

La Cina sorride al Milan e si conferma terra maledetta per l’Inter, due anni fa sconfitta qui dalla Lazio per lo stesso trofeo. I rossoneri vincono 2-1 in rimonta il derby in terra asiatica e si assicurano la prima coppa della stagione con un grandissimo secondo tempo. Non basta ai nerazzurri la perla su punizione di Sneijder al 22′, rete con cui si chiude il primo tempo della sfida.

Una partita a due facce: la prima, quella dei nerazzurri, padroni per gran parte del primo tempo del gioco con un Milan sonnecchiante, sorpresosi a dover inseguire per il gioiello da fermo dell’olandese, che continua ad essere al centro del calciomercato. La seconda con i rossoneri trasformati, capaci di recuperare lo svantaggio grazie al tap in di Ibra, di testa a porta vuota dopo una tambureggiante azione sull’asse Robinho-Seedorf, e poi di sferrare il colpo del ko con Boateng, altra ribattuta a porta vuota dopo un diagonale di Pato deviato sul palo da Julio Cesar.

L’Inter nella ripresa si è sciolta, disunita, e non ha aiutato l’inserimento di Pazzini e Castaignos per trovare il pareggio. L’ultimo sussulto, e l’unico della sua partita, lo regala Eto’o con un gol al 94′: sarebbe il 2-2 ma l’attaccante è in fuorigioco, le speranze dell’Inter si fermano sul fischio di Rizzoli. A Pechino festeggia il Milan.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5VgYNNtwauI[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti