Randi abbandona il fratello Mark: la co-fondatrice di Fb si dimette per fondare un social network concorrente

Randi Zuckerberg

Il direttore di marketing che ha contribuito all’ascesa di Facebook attraverso campagne pubblicitarie che hanno fatto del proprio volto, il volto pubblico dell’azienda è l’altra Zuckerberg: Randi.

Direttore del marketing e co-fondatrice di Facebook, dopo sei anni, e dopo un congedo di maternità che le ha consentito di prendere le distanze dalla “social creature”, ha deciso di rischiare e di dimettersi da Facebook per creare una nuova azienda, la RtoZ.

“Per lavorare con altre aziende del settore dei media e renderle più innovative” ha affermato nella lettera di dimissioni. O forse per continuare con maggiore libertà di movimento la battaglia, già iniziata all’interno di Facebook, contro l’anonimato online.

Facebook: una storia che dura sei anni, un film sulla sua nascita (The Social Network di D. Fincher), una tecnologia che ha agito sulle dinamiche relazionali, che ha fatto della mancanza di anonimato il suo punto di forza: tutto questo e anche molto altro è Facebook, tutto questo e anche molto altro è Zuckerberg.

Dire Facebook è dire Mark Zuckerberg. Parlare di Zuckeberg è riferirsi sicuramente ad una storia di successo imprenditoriale, che diventa ancor più simbolica considerata l’età del protagonista.

Da studente di Harvad con una passione per la programmazione a imprenditore talentuoso e ambizioso che è riuscito ad organizzare attorno ad una idea semplicissima (la condivisione di interessi, dati, file, esperienze per rafforzare legami già stabiliti o per stabilirne di nuovi) una squadra di lavoro costituita da giovani poco meno di trentenni.

Ma parlare di Zuckerberg significa anche riferirsi a Randi. Facebook ha ringraziato attraverso una nota Randi riconoscendole l’apporto e l’importanza per l’azienda. Mark Zuckerberg invece, ha preferito accogliere le dimissioni scegliendo una possibilità comunicativa in controtendenza rispetto al social network: il silenzio.

© Riproduzione Riservata

Commenti