Un gruppo di lavoratori Asm si è riunito e chiede di poter prendere parte alle riunioni sul futuro dell’azienda

parcheggio Porta Catania

Mentre in Comune prosegue il dibattito politico sull’Asm, da un gruppo di lavoratori dell’azienda municipalizzata riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera, indirizzata al sindaco, al presidente del Consiglio e al direttore generale dell’Asm:   

“In questa fase di dibattito sul futuro dell’Asm, in cui tanto viene detto soprattutto dai mezzi di informazione e la comunicazione istituzionale viene strumentalizzata nel dibattito politico, ingenerando ulteriore confusione, un gruppo di dipendenti del parcheggio “Porta Catania” (nelle persone di Fabio Di Pietro, Roberto Musorella, Serafino Di Pasquale, Michele Pisa, Carmelo Portogallo, Stefano Intelisano, Sergio Milone, Simone Mondio, Samuele Caraci, Aldo Miano, Angelo Saglimbeni), attento alle sorti dell’azienda, e forte di esperienza maturata sul campo, il 28 luglio 2011, si è riunito formando un comitato che non si identifica in alcuna sigla politica o sindacale e in nessun altro tipo di comunicazione siglata personale Asm.

Tale Comitato chiede di poter partecipare, nelle opportune sedi, agli incontri che si svolgeranno tara le istituzioni preposte, al fine di essere informati sulle problematiche economico-finanziarie, e sulle decisioni che verranno prese in merito al futuro del nostro posto di lavoro.

Chiediamo inoltre di essere ascoltati in particolare in merito alla gestione organizzativa del parcheggio “Porta Catania” e riservandoci altresì di nominare, di volta in volta, uno o più lavoratori che lo rappresenteranno quale portavoce.

 A tal fine chiediamo preliminarmente un incontro con il sindaco, con il presidente del Consiglio comunale e i capigruppo consiliari. Qualsiasi comunicazione ci potrà essere inviata presso il parcheggio “Porta Catania”.         

Il Comitato 

© Riproduzione Riservata

Commenti