“Assessori entusiasti per il progetto “Omaggio a Taormina”, poi senza fondi: intervengano i consiglieri”

Palazzo dei Congressi

Da MariaTeresa Papale, presidente dell’Associazione “Arte & Cultura a Taormina”, riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera, rivolta “ad amministratori e consiglieri della città”:

“L’Associazione “Arte & Cultura a Taormina” ha presentato ufficialmente il 18 luglio all’Amministrazione Comunale il progetto “OMAGGIO a TAORMINA”. Precedentemente, il 6 giugno, il progetto di massima era stato oggetto di una riunione ufficiale con gli Assessori Corvaja, Garipoli e Mennella, ed i rappresentanti degli Imprenditori, Parisi, degli Albergatori, Vinciguerra, di Confindustria Alberghi, Lo Giudice, del consorzio “Centro Commerciale Naturale di Taormina”, Fiumara, mietendo entusiastici consensi e concordi assunzioni di impegno per la relativa copertura finanziaria, giudicata dai partecipanti addirittura “risibile” per i 7 mesi di manifestazioni previste.

Ai primi di agosto, pare che le cose siano cambiate: gli Assessori preposti si dichiarano chi “senza fondi” e chi occupatissimo “a fare turismo e non a fare spettacoli che non portano a nulla” …e non si sa se si riescono a trovare ben 33.500 euro per un programma di eventi che va dal 1 Ottobre 2011 al 30 Aprile 2012.
Poiché siamo convinti che la cifra sia veramente irrisoria e che, se si vuole, i soldi si trovano, così come si sono trovati – e si continuano a trovare – per manifestazioni che costano più o meno altrettanto e magari durano molto, ma molto meno, vogliamo snocciolare un po’ di numeri…
Il progetto “OMAGGIO a TAORMINA” riunisce:

n. 6 Associazioni culturali
n. 2 Orchestre
n. 13 Maestri di Musica
n. 5 Gruppi musicali
n. 100 artisti
tutti taorminesi d’origine o d’adozione

…per dare vita a:

n. 2 produzioni teatrali
n. 2 reading testi poesia/scrittura con intermezzo musicale.
n. 20 mostre tra pittura/ scultura/ fotografia/installazioni

ed inoltre:

n. 5 spettacoli musicali in piazza IX Aprile
n. 2 concerti Orchestra a Plettro Città di Taormina
n. 1 concerto Orchestra e Coro Orchestra Giovanile Città di Taormina
n. 2 concerti ensemble musica classica/lirica
n. 2 concerti musica melodica-celtica
n. 1 concerti jazz-swing-pop
n. 2 recitals x 2 pianoforti musica jazz-swing
n. 2 concerti x pianoforte musica classica
n. 2 recitals x pianoforte musica moderna
n. 1 recital x 2 pianoforti musica classica

per un totale di:
20 appuntamenti musicali – che spaziano dal rock al Jazz, dallo Swing al Pop, dal classico al sinfonico alla lirica – lo svolgimento della maggior parte dei quali è prevista nella “Saletta B” del PalaCongressi, occupata mediamente 2/3 sabati al mese.

Al rilievo su di una presunta indisponibilità della stessa dovuta alla necessità di procedere ai lavori di messa in sicurezza del PalaCongressi a partire dal prossimo 3 Settembre, si constata come, a tutt’oggi, non risulti indetta e/o esperita alcuna gara d’appalto relativa a tali lavori, mentre, con riferimento alla sua “agibilità”, ricordiamo come la “Saletta B” venga sistematicamente concessa a privati per lo svolgimento di convegni e congressi, quando non di proiezioni cinematografiche, come l’anno scorso al Sig. Fichera.

La necessità improcastinabile di avere in tempi strettissimi certezza del finanziamento da parte del Comune di Taormina e della messa a disposizione delle locations individuate – Saletta B del PalaCongressi, Palazzo Duchi di S.Stefano, ex-Chiesa di S.Francesco di Paola, ex-Chiesa del Carmine, Biblioteca Comunale – si pone in quanto, anche per incrementare il turismo invernale e contribuire a ridurre, anche pur di poco, la “stagionalizzazione”, l’intero progetto con le sue singole manifestazioni, devono essere inseriti per tempo nei siti ufficiali del Comune, dell’ex-AAST oggi STR, dell’Associazione Albergatori di Taormina, ed in quelli degli Assessorati al Turismo ed alla Cultura della Regione e della Provincia, ed adeguatamente pubblicizzati entro i primi giorni di Settembre 2011.

Ciò, soprattutto via web, inviando il programma dettagliato a tutti gli alberghi, ai ristoranti, alle diverse strutture ricettive anche del comprensorio, oltre che ai Tour – Operator, agli uffici delle agenzie turistiche, delle compagnie di viaggio, e, naturalmente, su vari media e testate giornalistiche regionali e nazionali.

Il COSTO dell’intero progetto fa riferimento alle spese c.d. “vive” – SIAE, SERVICES, ALLESTIMENTI, LOCANDINE, PIEGHEVOLI etc. – ed è di 33.500 euro, spalmati su 7 mesi di programmazione, dal 1° Ottobre 2011 al 30 Aprile 2012, praticamente meno di 4.800 euro al mese.

Considerando che tutti gli artisti si esibiscono GRATIS e che tutti gli spettacoli, tranne il Teatro, sono ad ingresso GRATUITO, rivolgo un accorato invito agli Amministratori ed ai Consiglieri comunali di Taormina, al di là dei diversi schieramenti partitici, affinché questi soldi vengano subito trovati ed assegnati alla realizzazione del progetto, che, altrimenti, dopo mesi di lavoro per fare andare al loro posto tutte le tessere del puzzle, abortirebbe prima ancora di vedere la luce. Insieme allo sforzo, di tanti, di rendere anche la Taormina “versione invernale” un “contenitore all-inclusive” di arte e cultura. E sarebbe non solo un’occasione perduta ma un gesto di cecità e di pochezza!

“Non siamo certamente “TaoArte”… nessuna spocchia, nessuna pretesa… solo professionalità ed artisti taorminesi che per la prima volta si sono uniti sotto un “cartello” comune per contribuire a vivacizzare il “mortorio” invernale. Al di là di qualsiasi appartenenza partitica ed al di fuori di utilitaristici “orticelli” elettoralistici, abbiamo pensato che fosse giunto il momento per fare, noi, qualcosa per la nostra città: mettendo a sua disposizione – gratis – le nostre creatività, le nostre mani, i nostri cervelli, le nostre sensibilità artistiche.

E farne “OMAGGIO a TAORMINA”. Ma, per rendere concreto il nostro progetto abbiamo bisogno, prima di Settembre, di una “risposta” che vale 33.500 euro:

Amministratori e Consiglieri Comunali Taorminesi, siete disposti a dare questa risposta a noi ed alla città? O farete trascorrere indolentemente ed inutilmente il poco tempo che resta? In questo malaugurato caso, ciascuno di Voi non potrà dire di “non sapere” e dovrà assumersi di fronte all’intera comunità di Taormina la responsabilità di avere vanificato professionalità e talenti…”

MariaTeresa Papale

© Riproduzione Riservata

Commenti