Intesa tra democratici e repubblicani, non ci sarà default. Il presidente: “bene ma non è ciò che sognavo”

Barack Obama

Il presidente Barack Obama ha annunciato di aver raggiunto un accordo con i leader del Congresso sull’aumento del tetto del debito, per evitare il default. Ora è atteso il placet del Congresso. E’ previsto un aumento immediato del tetto del debito di 1.000 miliardi di dollari e un taglio alle spese equivalente, poi un altro taglio da 1.800 miliardi entro dicembre.

L’accordo sull’aumento del tetto del debito autorizza il presidente Obama ad alzare il limite legale del debito di almeno 2.100 miliardi di dollari, “eliminando la necessità di ulteriori aumenti fino al 2013”. Il piano prevede 1.000 miliardi di dollari di tagli di spese discrezionali fra difesa e altro.

Una commissione bipartisan sarà creata per determinare ulteriori tagli per 1.500 miliardi di dollari. La commissione dovra’ avanzare le proprie raccomandazioni entro il 23 novembre prossimo. Il Congresso dovrà votare le raccomandazioni entro il 23 dicembre. Se la commissione non determinera’ i tagli, scatteranno dei meccanismi automatici che ridurranno le spese a partire dal 2013.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xka242_obama-trovato-accordo-su-debito-anche-se-non-quello_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti