“Si può fare”: così Galliani conferma l’interesse per l’ex centrocampista della Juventus. Montolivo costa di più

Alberto Aquilani

La caccia a Mister X in casa Milan è sempre aperta. In partenza per Pechino per il primo trofeo stagionale contro l’Inter, Adriano Galliani si è fermato per rispondere alle domande dei cronisti presenti. “Strano giocare un derby in Cina? Sì, però abbiamo scelto così e quindi ci adegueremo, anche all’umidità di Pechino. La Supercoppa può essere il 28esimo trofeo dell’era Berlusconi e sono convinto che faremo una grande partita”.

L’a.d. rossonero si concentra poi sul mercato. “Cassano al Genoa? Per il momento Preziosi non me lo ha chiesto. E comunque se Antonio non ci dice di voler partire, per noi resta”. Subito chiuso invece il discorso Balotelli. “Se arriva qualcuno sarà una mezz’ala sinistra, non un attaccante”.

Il nome di Kakà è sempre nell’aria. “Il suo ingaggio è impossibile per un club italiano, ma sono contento se gioca e segna come fatto nell’ultima amichevole con il Real”. Curioso, la stessa risposta data l’anno scorso di questi tempi per Ibra.

Meno suggestivo, ma forse più facile riportare in Italia Aquilani. Il Milan lo sta cercando? “Non particolarmente, ma se ne può parlare. Potrebbe fare la mezz’ala. Così come Ganso, anche se ha caratteristiche diverse. E poi ci sono anche Kucka e Constant che possono giocare in mediana”. Insomma, le alternative non mancano per Galliani. Basta capire chi sia l’unica valida il 31 agosto…

© Riproduzione Riservata

Commenti