In una nota il gestore di energia elettrica smentisce responsabilità nell’assenza di acqua a Trappitello

Enel

La frazione di Trappitello è stata alle prese in questi giorni con una serie di disagi dovuti all’assenza di acqua nel popoloso territorio di quella che ormai è a tutti gli effetti una vera e propria cittadina.

Ma di chi è la colpa di questo disservizio? Sin qui si era ipotizzato che le responsabilità fossero dell’Enel ma è l’ente erogatore di energia elettrica a smentire questo scenario. 

“In riferimento a quanto affermato dall’assessore ai Lavori pubblici del Comune, l’Enel non è responsabile dei disservizi relativi alla distribuzione dell’acqua potabile”. Lo sostiene una nota dell’ente erogatore dell’energia elettrica.

“La responsabilità per i disagi idrici subiti dai cittadini di Trappitello, non è dell’Enel ed in particolare, l’acquedotto in questione è alimentato tramite una fornitura in “Media Tensione” collegata alla linea elettrica denominata “Golealcantera” che nelle ultime settimane non ha subito alcun guasto e quindi ha continuativamente erogato energia elettrica a tutti i clienti ad essa collegati”.

“I guasti che si sono verificati nel territorio limitrofo a Trappitello, di cui si fa cenno, si sono, invece, verificati su un’altra linea elettrica, la “Fiumefreddo”, che, però, nulla ha a che fare con la fornitura dell’acquedotto. Ribadiamo pertanto che non è certamente Enel la responsabile di quanto accaduto ma vanno ricercate altrove le responsabilità del disservizio subito”.

© Riproduzione Riservata

Commenti