Parla Stefania Ariosto, “teste Omega” di Mani pulite: “Premier mi ha definito mitomane, ma è lui che mente” 

Stefania Ariosto

Sono trascorsi 16 anni da quando, nel 1995, in seguito alle sue dichiarazioni è iniziato il “terremoto” giudiziario che ha fatto finire in carcere Cesare Previti, uno dei più potenti uomini dell’entourage di Silvio Berlusconi.

Stefania Ariosto, ex compagna di Vittorio Dotti già avvocato Fininvest, è stata la testimone chiave nell’azione giudiziaria della magistratura, che ha indagato su presunte mazzette verso giudici in ambienti romani.

Per la Ariosto sono stati 14 anni di accuse ai potenti ma anche di difesa dagli attacchi mediatici che lei stessa “un linciaggio morale”.

La Ariosto, che ha avuto anche problemi di salute ed è finita in coma per 25 giorni, racconta adesso quei fatti di corruzione che vedono l’avvocato di Berlusconi come protagonista. Lui, Cesare Previti, al centro di fatti che vengono riscontrati dalla magistratura inquirente e portano a importanti sentenze di condanna non solo per Previti ma anche per altri due avvocati Acampora e Pacifico e al giudice Vittorio Metta.

La teste Omega diede avvio al filone “toghe sporche” di Mani Pulite ed è uno dei testimoni principali del processo Sme che vede imputato appunto il presidente del Consiglio.

“Berlusconi regalava gioielli non solo alle mogli dei suoi amici e dei suoi dirigenti, ma anche a quelle dei giudici”.

“Qualcuno mi voleva far passare persino per una mitomane, e hanno persino detto che non era vero che avevo due figli. Berlusconi è una figura istituzionale e dovrebbe essere di tutela per noi cittadini, come presidente del Consiglio: si è presentato in tribunale non per dire se fosse innocente o colpevole ma ha solo insultato mia madre e mio padre. Ho dovuto denunciare tutte queste persone ed era l’unico modo che avevo per difendermi. Si sono celebrati anche 80 processi contro Feltri e Il Giornale e Panorama. Hanno pagato risarcimenti elevati, che in parte ha voluto devolvere per aiutare chi soffre e in parte per pagare le spese legali. Continuo ancora oggi ad andare avanti e non mi fermo. Andrò avanti sino alla fine”.   

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Ip_tkfi8Oos[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=8ps1VvI1nsY&feature=related[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti